Dormire, dolce dormire

Avdte mai pensato quanto sia importante non solo dormire ma la qualità del sonno?

Il sonno è un processo istintivo, primordiale.

PASSIAMO UN TERZO DELLA NOSTRA VITA DORMEDO.

I processi metabolici che si attivano durante il sonno sono importantissimi per l’equilibrio psicofisico del nostro corpo.

Uno squilibrio della qualità e quantità del sonno possono portare a gravi patologie. Un buon sonno invece vi farà iniziare la giornata con freschezza e lucidità, portandovi facilmente al buon umore.

Come avere una buona quantità di sonno

-men sana in corpore sano: ogni giorno abbiamo a disposizione una certa quantità di energia “da spendere”. Se siamo pigri alla sera arriveremo ancora con molte energie e quindi sarà più difficile prendere sonno.

-ambiente: un luogo buio, silenzioso sono la base. Abitare in centri cittadini o trafficati non sempre agevola il sonno, se ne avete la possibilità prediligete un appartamento in cui la camera da letto sia “protetta” dal rumore esterno. Valutate se avete difficoltà ambientali se è il caso di trasferirvi o farvi installare un buon impianto di insonorizzazione della camera.

-tempo: ci sono molti di noi che vivono alla giornata mentre una programmazione delle attività permette specie in periodi molto intensi di ritagliare piccoli slot di tempo per le pause e arrivare alla sera con davanti almeno 7-8 ore di sonno. Svegliarsi prima o ridurre le ore di sonno per lavoro/studio è in realtà controproducente: una mente fresca è nettamente più produttiva/ricettiva di una in abbiocco

-Patologie, età, farmaci: in questo caso si aprono migliaia di opzioni. Il vostro medico opterà sicuramente per un ipnotico-sedatvo in quanto la via migliore e più breve per rimettere in ordine il vostro sonno, ma questi farmaci creano dipendenza: usateli con parsimonia, e solo se realmente necessario. Per i rimedi naturali vai in fondo all’articolo

COME AVERE UNA BUONA QUALITA’ DI SONNO

Se la quantità è la base anche la qualità è importante: mangiate più volentieri un piatto di pasta scotto e scondito o un piatto di pasta come si deve con tutti i condimenti al loro posto? La risposta è ovvia anche se siete a dieta!

La qualità del sonno si misura con la capacità di arrivare alla fase REM nella quale il nostro cervello archivia i ricordi della giornata, e sognamo. Non importa se non lo ricordate ma tutti sognamo. La fase REM inoltre permette quei processi fisiologici di “ricarica” delle batterie del nostro corpo e mente. In realtà sono processi molto complicati che un giorno vi farò conoscere con un articolo dedicato.

Dunque se abbiamo molti pensieri, preoccupazioni, patologie che impediscono in qualche modo quelle serenità necessaria per aver un buon sonno difficilmente avremo lunghe fasi REM ma il sonno sarà più “leggero” e quindi meno ristoratore

Rimedi naturali

Come ho detto per la parte farmacologica rimando al medico.

Per piccoli disturbi mi piace dividere in tre categorie: insonnia generica, fisica, mentale.

Generica

melatonina: assumere da 1 a 2-3 mg prima di andare a nanna. Può esserci anche associazioni con altre piante che vediamo dopo

Fisica

Qua purtroppo l’unica è bruciare il più possibile le energie durante il giorno. Se non fosse possibile la valeriana è la più indicata. Da 50 a 150 mg un ora prima di dormire assecondo del peso sesso e necessità

Mentale

Per fermare i pensieri e le preoccupazioni ci sono degli ottimi mix su base alcolica o in pastiglie con passiflora, biancospino, valeriana e le più complete con Melissa o tiglio.

A me piace molto consigliare la tintura madre di valeriana biancospino e passiflora con un dosaggio per adulti da 20 a 40 gocce da allungare in acqua 1 ora prima di coricarsi ed associare eventuale melatonina 1 mg prima di coricarsi.

 

Spero di esservi stato utile.

Fatemi sapere cosa ne pensate o quale rimedio usate nella pagina facebook nei commenti su instagram.

Protezione Copyright Attivata!