Naso chiuso

Quotidianamente chi ha avuto o sta avendo l’influenza o semplicemente delle forme di raffreddore lamenta tosse e naso chiuso. Per quest’ultimo vorrei consigliarvi alcuni rimedi dal più semplice al più potente per riuscire a risolvere il problema prima che diventi una sinusite cronica.

1. Lavaggio con fisiologica

-nel vetro

Prendete della soluzione fisiologica in farmacia, nei barattoli di vetro da 100 o 250 ml, e con una siringa prelevate 10 cc di fisiologica e spruzzatela nel naso quando siete sopra il lavandino (senza ago ovviamente!!!). Il lavaggio delle mucose rimuove germi e muco e anche se estremamente fastidioso come quando “beviamo” dal naso in piscina, per qualche tempo potrete respirare bene. Contro: operazione macchinosa e dopo qualche giorno bisogna rinnovare la boccettina perchè perde sterilità

-con i monodose

Sono di plastica monodose da 2cc per i bimbi e 5 cc per i più grandi. Stesso sistema di prima ma più pratico, usa e getta (nella plastica).

-con le bombolette

Il migliore: ecologico, fa uno spruzzo che sembra una nebbiolina invernale; fa il suo lavoro senza quel fastidioso effetto piscina di cui sopra.

2. Soluzione ipertonica

Come i monodose e bombolette di fisiologica ma utilizza soluzione ipertonica, ovvero con concetrazione salina al 3%. Pizzica di più ma aiuta a scaricare. Consigliato per chi è già pieno di muco o catarro.

3. Doccia Nasale

E’ un dispositivo che si collega all’apparecchio dell’aerosol con della fisiologica. Consigliatissimo per chi soffre di riniti croniche e durature (libera anche i nasi più ostinati!)

4. Spray “naturali”

Versioni di cui sopra in comodi spray nasali, in fisologica o ipertonica addizionati di oli essenziali e balsamici. Pro: delicati sulle mucose, non danno dipendenza.  Contro: scarsa efficacia

5. Spray “chimici”

Due nomi su tutti: Rinazina® e Vicks® e tutta la marea di generici a base di nafazolina, ossimetazolina e molecole affini. Pro: veloci, funzionali e durano oltre 12 ore a puff. Contro: da usare massimo una settimana che danno dipendenza da vasocostrizione

Da usare con precauzione solo per un breve periodo anche se sono farmaci di libera vendita.

Comunque vada, se superate una settimana di naso chiuso è bene rivolgersi al vostro medico.

One Response

  1. Marco Rossaro 13 Febbraio 2020

Leave a Reply