CoronaVirus cinese: facciamo il punto

Il coronavirus

E’ un virus a RNA positivo con la presenza di protuberanze o “spike” sulla parte esterna che visti al microscopio elettronico ricordano una trasmissione a corona (es. come le biciclette). Penetrano nelle cellule dell’ospite per duplicarsi e generare nuove copie di se stesso come tutti i virus.

E’ molto simile alla SARS, ed è stato chiamato 2019-nCoV dopo che è stato identificato e sequenziato geneticamente dalle autorità cinesi il 9 gennaio 2020.

Sono responsabili di oltre il 20% di polmoniti virali, con una pericolosità molto elevata, per questo è molto più grave di una comune influenza.

Diffusione

Il focolaio è stato identificato nella città di Whuan in Cina e si è accertata la diffusione da uomo a uomo.

Nonostante le misure di contenimento e quarantena si sono già registrati alcuni casi anche in altre parti del mondo (Korea del Sud, Giappone e Thailandia). Vengono contollate misurando la temperatura corporea tutte le persone che atterrano agli aeroporti con provenienze a rischio dalle aree già contagiate.

Al momento che sto scrivendo l’Italia ancora non è ufficilamente stata toccata dall’epidemia.

Effetti

I sintomi più comuni includono febbre, tosse, difficoltà respiratorie. Nei casi più gravi, l’infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave, insufficienza renale e persino la morte.

Cure

Al momento si opera solo con una terapia di supporto sintomatica. Non esiste ancora un vaccino per due motivi: ci vuole tempo per metterlo a punto e testarlo, e la possibilità che il virus subisca modificazioni genetiche tali da renderlo inefficace.

COSA FARE PER PREVENIRE

Tutti gli operatori sanitari (medici infermieri oss e anche farmacisti) sono a rischio. Cercare di evitare il contatto diretto col paziente se si hanno sospetti, lavarsi frequentemente le mani con il sapone e indirizzare il paziente verso il pronto soccorso più vicino se i sintomi sono simil influenzali e in particolar modo se è stato di recente in viaggio in Cina.

Tutte le risposte ufficiali alle vostre domande sul sito del ministero della salute a questo indirizzo.

Sto preparando un approfondimento sul coronavirus che sarà pubblicato nei prossimi giorni per cui rimanete in contatto iscrivendovi sulla nostra pagina facebook mettendo un like nel box a destra. Potete anche scrivere i vostri dubbi o domande lasciando un commento qua sotto.

 

Leave a Reply