Feste natalizie: i cibi da non dare al cane e al gatto

Il Natale è alle porte e per tutti noi sarà un vero e proprio tripudio di leccornie in tavola; come ogni anno però è necessario un ripasso dei cibi da non dare a cani e gatti durante le feste per evitare di provocare loro sofferenza e dover ricorrere al Veterinario, che spesso è difficile trovare nei giorni di Festa.

Ecco una lista di cibi pericolosi per cani e gatti, che sono sempre presenti nelle nostre case, ma che a Natale abbondano: certi alimenti sono decisamente tossici per gli amici a quattro zampe e possono portare non solo a fastidiosi effetti collaterali, ma addirittura alla morte.

Cioccolato

Il cioccolato non solo abbonderà sulle tavole di Natale, ma potrebbe essere anche appeso all’albero in forma di palline decorative e sparso qua e là per la casa. La cioccolata contiene la teobromina, un alcaloide simile alla caffeina, particolarmente pericoloso per i cani. Queste sostanze sono deleterie per il suo sistema cardiocircolatorio e per il fegato. Sintomi come vomito e diarrea sono i primi segni di una eventuale intossicazione. La cioccolata è quindi da evitare categoricamente, e di conseguenza, i torroni e panettoni con questa guarnizione, non dovranno neppure essere assaggiati dai nostri amici cani e gatti. Quindi i noti cioccolatini a forma di Babbo Natale o di palline decorative dell’albero di Natale vanno tenuti lontani

Panettone

Sebbene la sfoglia non sia tossica né per i cani né per i gatti, il panettone contiene uva, uvette e canditi. Queste leccornie sono altamente sconsigliate per gli animali domestici. I motivi non sono mai stati compresi appieno, ma comunque danneggiano la funzionalità dei reni con effetti anche letali.

Uvetta

E’ uno di quegli alimenti che può sembrare innocuo essendo una frutta, ma che rientra a pieno titolo nell’elenco dei cibi pericolosi per cani e gatti, poiché contiene un agente tossico che può far insorgere disturbi di rigetto, creando disfunzioni renali, letargia e depressione. Bastano solo 10 piccoli acini di questa frutta per intossicare il vostro amico

Pandoro

Meno pericoloso, ma è comunque sconsigliato perché, oltre a un altissimo contenuto di zuccheri, potrebbe presentare guarnizioni o ripieni di cioccolato.

Arachidi

Una prelibatezza tipica del Natale, le arachidi possono provocare serie reazioni allergiche non solo agli umani, ma anche a cani e gatti

Lardo

Guai a somministrare del lardo al proprio micio: questo ingrediente, molto diffuso durante il periodo natalizio, può contribuire allo svilupparsi di una pancreatite nel gatto

Creme e prodotti caseari

Da evitare anche creme e prodotti caseari come le creme al formaggio: anche se non tossici questi prodotti a base di latte possono causare diarrea in cani e gatti soprattutto se assunti in grande quantità.

Aglio e cipolla

Banditi poi alimenti e condimenti contenenti aglio e cipolla, due ingredienti tossici sia per i cani e per i gatti, in grado di provocare scompensi a livello del sangue e una diminuzione dei globuli rossi.

Caffè e the

Per le stesse ragioni citate per la teobromina contenute nel cioccolato, il Caffè ed il The sono potenzialmente pericolosi. Attenzione quindi a non rendere accessibili le bevande o i residui della loro preparazione.

Ossa

Assolutamente proibiti avanzi di carne contenenti ossa: il rischio che cani e gatti si feriscano il palato è elevato, inoltre le schegge di ossa possono lacerare le pareti dell’apparato digerente rendendo necessario un intervento chirurgico.

Alcolici

Gli alcolici sono sempre dannosi e letali per i cuccioli di casa, quindi non vanno somministrati mai per nessuna ragione, nemmeno durante le feste

 

 

Leave a Reply