Coriandolo: annoverato tra le spezie e sorprendente agente disintossicante (Parte II)

PROPRIETÀ DISINTOSSICANTE DEL CORIANDOLO

Il coriandolo possiede un altro beneficio per la salute, di cui la maggior parte delle persone è ignara: è in grado di rimuovere numerosi metalli pesanti dal corpo. Quest’azione di mobilitazione dei metalli si è dimostrata efficace in particolare nei confronti di mercurio, cadmio, piombo e alluminio, tanto nelle ossa quanto a livello del sistema nervoso centrale.  Il grado di efficacia è tale per cui si rende necessaria l’assunzione contemporanea di un ulteriore agente chelante, la zeolite, un minerale vulcanico che è in grado di assorbire nel tratto intestinale le tossine rimosse dal coriandolo, le quali, se presenti in concentrazioni superiori a quanto l’organismo possa espellere, potrebbero dar luogo a un fenomeno di reintossicazione.

Per testare, appunto, l’efficacia disintossicante del coriandolo, un recente studio in vivo, pubblicato a gennaio di quest’anno, si è proposto di valutare l’effetto chelante di un estratto metanolico di coriandolo e delle sue frazioni in ratti Wistar intossicati con acetato di piombo. Nel gruppo di soggetti che ha ricevuto il trattamento è stata rilevata una diminuzione della concentrazione di piombo rispetto al gruppo di controllo positivo. Inoltre l’analisi istologica del fegato ha riportato lesioni minori nei soggetti sottoposti a trattamento con l’estratto metanolico di coriandolo e le sue frazioni rispetto al controllo positivo, che al contrario ha presentato alterazioni strutturali. In conclusione, gli estratti di coriandolo si sono dimostrati efficaci nel proteggere il fegato e nell’abbassare la concentrazione di piombo in ratti intossicati con acetato di piombo. (2)

2.  Téllez-López MÁ, Mora-Tovar G., Ceniceros-Méndez IM, García-Lujan C., Puente-Valenzuela CO, Vega-Menchaca MDC, Serrano-Gallardo LB, Garza RG, Morán-Martínez J., Evaluation of the chelating effect of methanolic extract of coriandrum sativum and its fractions on wistar rats poisoned with lead acetate., Afr J Tradit Complement Altern Med. 2017 Jan 13;14(2):92-102. doi: 10.21010/ajtcam.v14i2.11. eCollection 2017.

Rispondi