Stop al tempo con l’acido ialuronico

acido-ialuronicoL’acido ialuronico è un polisaccaride naturalmente presente nell’epidermide. Si tratta di una molecola lineare, molto flessibile ed estremamente idrofila, che è in grado di trattenere una quantità di acqua anche mille volte superiore al suo peso. Per questo, all’interno del nostro organismo, svolge la funzione di regolatore del grado di idratazione e plasticità dei tessuti.

CUSTODE DI GIOVINEZZA

La sua capacità di veicolare grandi quantità di acqua permette di assicurare costantemente alla pelle il giusto tasso di idratazione e contemporaneamente di limitare i processi evaporativi che tendono a privare l’epidermide del suo apporto idrico, esponendola al rischio di secchezza e della conseguente comparsa di rughe.

CEMENTIFICATORE CELLULARE

L’acido ialuronico non solo possiede un’elevata capacità di legare acqua, ma è caratterizzato da una notevole affinità anche con gli altri componenti della matrice extracellulare (tra cui fibre di collagene), determinando la formazione di una fitta ed intricata rete ad elevato peso molecolare. Grazie alle sue proprietà conferisce alla pelle le classiche caratteristiche di elasticità e morbidezza.

SOSTANZA FUNZIONALE ANTIAGE

La concentrazione di acido ialuronico all’interno del tessuto connettivo cutaneo tende, tuttavia, a diminuire con l’avanzare dell’età, e con essa il tasso di idratazione cutanea. La carenza idrica fa sì che i tessuti perdano turgore ed elasticità e che tutti i movimenti e le espressioni del viso incidano il loro passaggio. L’acido ialuronico assume allora grande importanza come ingrediente cosmetico d’avanguardia, fornendo anche dall’esterno un costante contributo restitutivo.

TRE PESI MOLECOLARI PER TRE LIVELLI DI EPIDERMIDE

155L’acido ialuronico, ottenuto attualmente attraverso un processo fermentativo mediante l’impiego di batteri lattici, è formulato con tre pesi molecolari differenti per agire a tre differenti livelli dell’epidermide.
L’acido ialuronico ad alto peso molecolare svolge un’azione filmogena a livello superficiale dell’epidermide, limitando l’evaporazione dell’acqua.
L’acido ialuronico a medio peso molecolare supera la barriera cutanea veicolando alla pelle l’apporto idrico necessario a preservarne l’elasticità.
L’acido ialuronico a basso peso molecolare penetra in profondità nell’epidermide, stimolando la produzione fisiologica di collagene, proteina preposta alla compattezza e all’elasticità cutanea.

Leave a Reply