Capelli rovinati dal sole : i rimedi

foto capelliPer i capelli, anche l’estate può essere un momento stressante: “aggrediti” dai raggi del sole e dall’acqua di mare, “stressati” da piastre e colorazioni per sfoggiare i look più trendy, “indeboliti” dagli stravizi a tavola. Ecco come rinforzarli per affrontare al meglio l’autunno.

Occorre sottolineare che, fino a un certo punto, il sole può avere effetti benefici sui capelli: asciuga infatti il sebo in eccesso, combattendo la forfora, e dona naturali sfumature dorate nei capelli biondi e castani. Ma al di là di questi benefici effetti, occorre saper curare i capelli anche dal sole, cercando di limitare i danni dei raggi ultravioletti.

Troppo sole

Sappiamo tutti che l’esposizione ai raggi del sole schiarisce i capelli, creando quell’ effetto “sun-kissed” così apprezzato da essere imitato anche da prodotti di bellezza e trattamenti professionali. Oltre a ridurre il livello di melanina scolorendo la chioma (magari virando su tonalità rossastre o tendenti al verde, ben poco donanti), però, il sole può anche desquamare il fusto del capello, esponendolo a rottura e opacità. Anche se abbiamo passato le vacanze in montagna, i raggi ultravioletti li hanno surriscaldati e sfibrati. Anche la salsedine e il cloro rappresentano un pericolo, perché causano la fragilità dei nostri capelli.

Come rimediare?

Se non abbiamo prevenuto il problema ricorrendo, durante l’estate, a balsami e shampoo speciali contro il sole (per non parlare di spray e olii secchi, da utilizzare durante l’esposizione), per curare i capelli al rientro è necessario innanzitutto nutrirli : una bella maschera nutriente è quindi molto importante. Ad esempio maschere a base di burro di karité, germe di grano, olii nutrienti ad azione rinforzante. Esistono maschere che vanno applicate sul capello asciutto, altre invece su una testa appena inumidita: nel primo caso si può procedere subito prima della doccia; nel caso in cui invece occorra avere la testa bagnata il suggerimento è quello di immergere un telo da bagno in acqua calda e, dopo averlo strizzato, posizionarlo come fosse un turbante. In questo modo il calore che si sprigiona aiuta a preparare il capello per i trattamenti successivi

Tra gli shampoo, prediligere quelli che fanno meno schiuma, a base eudermica. Utilizzare sempre il balsamo e asciugare i capelli con cura: non pettinarli quando sono bagnati, perché è più facile spezzarli, e mantenere il phon a una certa distanza (almeno 20 cm) dal cuoio capelluto quando li si asciuga.

E’ necessario poi evitare di spazzolare continuamente i capelli se appaiono sfibrati: se prima delle vacanze non abbiamo avuto tempo, l’ideale sarebbe andare una volta dal parrucchiere almeno al rientro, soprattutto optando per una spuntatina . Un taglio che elimini le punte sfibrate, magari, e che ci permetta una buona pettinabilità, è la soluzione ideale.

Fondamentali durante i periodi di stress e nei cambi di stagione, i migliori alleati dei nostri capelli sono gli integratori : gli integratori specifici per capelli agiscono sulla cute e vanno a stimolare la produzione di tutte le sostanze nutritive, rinforzanti e anticaduta, di cui la nostra chioma ha bisogno. Ottimi quelli ricchi di vitamine e ferro che danno forza e vitalità al cuoio capelluto, perché stimolano la crescita grazie al carico di vitamina B e fortificano dalla radice, grazie alla presenza di ferro e sali minerali.

Inoltre, per avere capelli sempre al top, ricorda di non stressarli con prodotti troppo aggressivi, l’hairstyling e l’uso continuo di piastra, fon a temperatura troppo alta e arricciacapelli.

Don`t copy text!