fbpx

GAMBE PESANTI? CONSIGLI UTILI PER CONTRASTARE QUESTO DISTURBO

images

Il gonfiore alle caviglie è un problema comune, specie in estate a causa della maggiore dilatazione vasale. Ne soffrono maggiormente le persone che stanno a lungo nella stessa posizione, in piedi o in seduta. In tali condizioni il sangue fatica a ritornare al cuore e, la conseguente stasi ematica, aumenta la pressione venosa, che è massima a livello delle caviglie sulle quali pesa l’intera colonna di sangue.

 Il rialzo pressorio favorisce il passaggio di liquidi plasmatici che, quando non vengono adeguatamente drenati dal sistema linfatico, si accumulano nei tessuti dando origine al gonfiore generalizzato.  Nelle donne in età fertile, il gonfiore alle caviglie è più frequente nella settimana che precede il ciclo mestruale, poiché in tale periodo gli ormoni femminili (estrogeni e progesterone) raggiungono livelli particolarmente elevati e tali ormoni hanno  proprietà vasodilatatorie e quindi causano ritenzione idrica.

Per combattere il problema delle caviglie gonfie e pesanti, esistono numerose strategie dietetiche e comportamentali.

  1. Fare attività fisica (soprattutto in acqua): anche una semplice passeggiata a fine giornata è un’ottima abitudine. Trenta minuti al giorno per 4-5 giorni alla settimana sono sufficienti per migliorare la circolazione periferica.
  2. Utilizzare i tacchi a spillo con moderazione
  3. Sdraiarsi con le gambe sollevate su un rialzo
  4. Massaggiare le gambe con movimenti rotatori delle dita che vanno dal basso verso l’alto utilizzando anche tanto gel o creme specifiche, che mantengono attiva la circolazione ed evitando il ristagno di liquidi.
  5. Impiegare prodotti naturali dotati di azione antiossidante, costrittrice sui vasi sanguigni ed antinfiammatoria ( il rusco, la centella asiatica, l’ippocastano, l’amamelide, il ginkgo biloba, il mirtillo nero, il ribes e la vite rossa). Questi prodotti sono spesso associati tra loro e contengono princìpi attivi particolarmente utili come i flavonoidi che, tonificando la pareti dei capillari e regolandone positivamente la permeabilità, limitano la trasudazione di liquidi.
  6. Calze elastiche a compressione graduata, che facilitano, con la loro pressione decrescente dal basso verso l’altro, il ritorno venoso ed il riassorbimento dei liquidi trasudati.
  7. Pediluvio con acqua tiepida e bicarbonato

Leave a Reply

gtag('config', 'G-HH9LQTEQRM');