Probiotici per neonati

Prima della nascita l’intestino del feto è sterile, non ci sono in esso i batteri costituenti il microbiota intestinale.

La colonizzazione avviene alla nascita con il passaggio attraverso il canale vaginale e nei giorni successivi tramite l’allattamento al seno.

Logicamente quindi in alcuni casi la flora batterica intestinale non si forma come dovrebbe e ciò può portare alla presenza di coliche gassose nel neonato.

Il parto cesareo, la nascita prematura, l’utilizzo di terapia antibiotica sulla mamma o sul neonato, l’allattamento con latte artificiale portano a una non ottimale formazione del microbiota intestinale.

Si riscontra un aumento dei batteri coliformi produttori di gas a scapito di lattobacilli e bifidobatteri e in questo modo il neonato soffre di coliche gassose con pianti inconsolabili prolungati nel tempo e che si ripetono almeno tre volte a settimana.

Si è visto che per combattere le coliche gassose nei neonati è utile somministrare bifidobatteri che ricostituiscono il microbiota intestinale ed hanno azione antibatterica sui batteri coliformi. Non è consigliato invece l’utilizzo di lattobacilli che non produrebbero miglioramenti.

In questo modo è possibile eliminare questo disturbo.

Leave a Reply