Leishmaniosi canina : terapia e prevenzione

foto leismaniaLa leishmaniosi è una malattia curabile, ma non guaribile. Significa in pratica che possiamo tenere i sintomi sotto controllo, ma che non riusciremo ad uccidere tutte le leishmanie presenti nel corpo perché queste vanno a nascondersi nei linfonodi, pronte ad essere riattivate in caso di immunodepressione.

Esistono due farmaci per la terapia della leishmaniosi, da utilizzare soltanto dopo aver consultato il vostro veterinario di fiducia :

  • antimoniato di metil-glucamina: il Glucantime, il farmaco più vecchio. E’ iniettabile, ogni veterinario segue il proprio protocollo terapeutico, ma in linea generale si tratta di un farmaco che brucia nella sede di inoculo e che è piuttosto pesante per il rene. Questo significa che se il cane ha già un’insufficienza renale da leishmaniosi, andrebbe scartato come prima opzione terapeutica, anche se molti proprietari lo preferiscono a causa dei suoi costi contenuti
  • miltefosina: il Milteforan, l’ultimo uscito. Si tratta di una sospensione orale, farmaco di prima scelta soprattutto in caso di insufficienza renale o di cani molto anziani o defedati. Il problema è che ha un costo notevole e va maneggiato con cura

A questi due farmaci viene sempre associato l’Allopurinolo ( soltanto su prescrizione del medico veterinario) , per un periodo di almeno sei mesi. La terapia è lunga, va adattata a seconda dello stato di salute del cane e mettete in conto durante i primi giorni un paradossale peggioramento dei sintomi, provocato dal fatto che appena i farmaci fanno effetto, le leishmanie muoiono e se ce n’erano parecchie, l’organismo ne risente. 

Vaccino

Da qualche anno è disponibile un vaccino capace di ridurre il rischio di sviluppare la leishmaniosi ( soltanto e sempre su consiglio  del medico veterinario ) .

Commercializzato in Europa come CaniLeish ®, questo vaccino è usato per vaccinare i cani a partire da sei mesi di età, sempre  soltanto  su consiglio del medico veterinario .

  • Il vaccino è somministrato ai cani con tre iniezioni sottocutanee.
    • Tra un’iniezione e l’altra deve intercorrere un intervallo di tre settimane.
    • La prima iniezione può essere somministrata a partire da sei mesi di età
  • Dopo di che una singola dose di richiamo dovrà essere somministrata ogni anno per mantenere gli effetti del vaccino

Il vaccino è indicato solo per cani asintomatici e “negativi alla Leishmaniosi”.

Prima di utilizzare qualsiasi trattamento consultate il vostro veterinario di fiducia

Prevenzione

Poiché la protezione offerta dal Vaccino contro la Leishmaniosi non è assoluta, continuano a rivestire una certa importanza le misure profilattiche. A tal proposito, esistono in commercio numerosi prodotti sottoforma di soluzioni spot-on, collari o spray, che fungono da repellenti nei confronti degli insetti , quindi prevengono, anche se nessuno con una garanzia assoluta, che il cane venga punto dal flebotomo che veicola la possibile Leishmania. Ecco dunque cosa fare:

  • applicare gli appositi antiparassitari repellenti prescritti dal vostro veterinario durante tutto il periodo in cui i flebotomi sono infettanti. Non pensiate che il vostro cane sia al sicuro perché vive sempre in casa: a parte che un cane la passeggiata quotidiana dovrebbe farla, i pappataci entrano in casa e pungono lo stesso. Occhio che non tutti gli antiparassitari esterni hanno effetto repellente contro i flebotomi e che in caso di reazione allergica alle permetrine di cui solitamente sono composti, bisogna avvertire il veterinario per trovare un’altra soluzione.
  • vaccino: è uscito da poco un vaccino per la prevenzione della leishmaniosi. A parte il costo più elevato rispetto a quello della classica vaccinazione annuale, bisogna ancora stabilire se sul lungo periodo sia effettivamente efficace o meno
  • proteggere i cani: evitiamo dunque di far uscire i cani in passeggiata proprio al tramonto, momento di massima attività del flebotomo e mettiamo le zanzariere alla finestra

Se abitate in una zona dove la leishmaniosi non c’è, prima di spostarvi in qualsiasi altro luogo, ricordatevi sempre di contattare il vostro veterinario: magari state per recarvi in una zona dove è endemica e il cane è totalmente sprovvisto di protezioni!

Ottimi i prodotti antiparassitari Flyblock , repellenti a base vegetale per proteggere i nostri cani e gatti in modo naturale IGIENE: vasta gamma di shampoo, balsamo e districanti per l’igiene dei nostri cani e gatti (www.pharmaanimals.com) :

 

  • FlyBlock antiparassitario naturale per cani , 150 e 400ml : FlyBlock è un preparato vegetale con oli essenziali, Malaleuca e Pompelmo. Contiene geraniolo, eugenolo e linalolo, naturalmente attivi contro vari parassiti. Consigliato per una naturale protezione da insetti e parassiti, quali pulci, zecche, zanzare, pappataci e acari.

 

 

  • Flyblock shampoo secco in schiuma 150 ml per cane e gatti : FlyBlock shampoo secco è un preparato vegetale con oli essenziali, Melaleuca e Pompelmo. Contiene geraniolo, eugenolo e linalolo naturalmente attivi contro vari parassiti, quali pulci, zecche, zanzare, pappataci e acari. Consigliato per una naturale protezione da agenti biologici esterni. Svolge una azione igienizzante e protegge il pelo grazie ai suoi componenti naturali. Pulisce senz’acqua rendendo il pelo lucido e morbido.

 

  • Flyblock gatto 150 ml : FlyBlock è uno spray antiparassitario per gatti. Un preparato vegetale con oli essenziali, Malaleuca e Pompelmo. Contiene geraniolo, eugenolo e linalolo, naturalmente attivi contro vari parassiti. Consigliato per una naturale protezione da insetti e parassiti, quali pulci, zecche, zanzare, pappataci e acari.

 

Fonti : petsblog.it

Leave a Reply