Cure e rimedi per l’artrosi del cane : prima parte

dog light pesoformaNon esiste una cura unica per l’artrosi nel cane, ma il trattamento viene deciso alla gravità e allo stadio raggiunto dalla malattia. Negli ultimi anni la terapia dell’artrosi negli ultimi anni ha subito una svolta : si è passati dalla tradizionale monoterapia, alla più moderna “terapia multimodale”. Il termine “multimodale” comprende tutti gli “strumenti” volti a controllare sia le cause di artrosi, sia i sintomi che ne derivano (es. dolore), ma soprattutto i meccanismi. Questi strumenti sono: condroprotezione , chirurgia, controllo dell’esercizio fisico, fisioterapia e controllo del peso. Sarà il veterinario a decidere come combinarli tra loro per garantire, negli anni, una buona qualità di vita.

Quindi accanto alle terapie farmacologiche spesso sono di aiuto quelle naturali, entrambe possono consentire al nostro amico di vivere più serenamente e con più tranquillità.

Le cure naturali più efficaci provengono dalla fitoterapia, omeopatia ed omotossicologia,  senza dimenticare gli effetti benefici dell’agopuntura.

Per contrastare l’osteoartrite data dall’età e l’artrite reumatoide, malattia autoimmune infiammatoria, il veterinario potrà prescrivere antidolorifici oppure le iniezioni di corticosteroidi. Nel primo caso il dolore diminuisce ma subentrano effetti collaterali come vomito, diarrea, stipsi, ulcera, insufficienza renale ed epatica. Nel secondo caso l’azione può inibire il sistema immunitario favorendo molte patologie come diabete, glaucoma, cataratta. Spesso però gli antidolorifici, se usati di continuo, possono fare più male che bene perchè combattono i sintomi senza però fare nulla per combattere la causa.

Oggi infatti molti veterinari trattano il problema con integratori e rimedi di tipo naturale sia come cura sia come prevenzione.

Le cure naturali provengono dalla fitoterapia, dall’omeopatia e dall’omotossicologia.

La fitoterapia può essere praticata tramite l’uso sinergico di alcuni macerati glicerici, come il Ribes Nigrum, con forte azione antinfiammatoria, o il Pinus Montana, che stimola la nutrizione dell’osso e della cartilagine.

Per ridurre il dolore e riparare le cartilagini danneggiate dall’artrosi, sono particolarmente indicate: la Curcuma longa, che è un antidolorifico specifico per le infiammazioni articolari, ma anche l’Artiglio del diavolo e la Glucosamina, che serve a ricostruire la cartilagine danneggiata. Si può anche somministrare la Linfa di betulla, che è un macerato glicerico utilizzato sia per curare che per prevenire i dolori articolari e la Vitis Vinifera, che agisce sulle piccole articolazioni.

Ai primi sintomi, invece, per dare una sferzata all’umore e al sistema immunitario del cane, è ottima l’Uncaria tomentosa , ricca di alcalodidi ossindolici, ha un effetto tonico, immunostimolante e antinfiammatorio utilissimo in caso di dolori articolari. La sua azione è amplificata e completata nell’abbinamento all’Echinacea e all’estratto secco di Salix alba.

Omeopatia e omotossicologia

Per l’artrosi del nostro cane sono utili anche i seguenti rimedi omeopatici e/o omotossicologici: il Rhus toxicodendron 6CH, che viene somministrato quando il dolore diminuisce a seguito di un breve esercizio fisico, oppure quando i dolori peggiorano con il freddo e l’umidità, ma anche la Bryonia 6CH, nel caso in cui il cane preferisca stare tranquillo ed ancora l’Arnica compositum e il Led compositum per combattere l’infiammazione.

Fitoterapia e dieta

Questo tipo di problema è bene che sia trattato pertanto con rimedi di tipo naturale. Molti per esempio scelgono di far percorrere al l’animale dei cicli di fisioterapia, oppure di terapia in acqua o di semplici passeggiate. Ma in tutto ciò è fondamentale affiancare una dieta idonea, priva di grassi eccessivi e sana per il fisico e il peso del cane; magari apportando cibi ricchi di Omega-3, anche per contrastare gli stati di acidosi che inevitabilmente si verranno a creare.

Naturalmente bisognerà rivolgersi ad un veterinario, perché le cure alternative possono essere tante, ma avremo bisogno delle giuste indicazioni per la posologia giusta ed i tempi necessari che occorrono per gestire al meglio questa patologia. Infatti, trattandosi di una malattia degenerativa, la miglior cura ad oggi è una adeguata diagnosi, con la quale il veterinario potrà suggerirci qual è la terapia migliore da seguire.

I cani che soffrono di dolori di tipo artrosico sono spesso anche in sovrappeso, quindi, la prima cosa da fare è cercare di fare perdere loro peso: il cibo dovrebbe essere di tipo integrale oppure light.

Ottimo il nostro ADULT Light Pesoforma con pollo e riso : alimento completo e bilanciato, con moderato apporto di proteine e grassi.
Particolarmente indicato a quei soggetti che manifestano una naturale tendenza al sovrappeso.

Sempre di più oggi vengono utilizzati i condroprotettori sia per la prevenzione sia per la cura dell’artrosi . Vedi i dettagli nel prossimo Articolo .

 

Fonti : www.curarsialnaturale.it , www.cure-naturali.it

In collaborazione con www.pharmaanimals.com

Logo PharmaAnimals scritta + animali per facebook

Leave a Reply