Primavera, stagione di allergie: boom di casi pure tra cani e gatti

foto cane egatto allergiaCome per gli umani, anche per cani e gatti l’allergia è una reazione del corpo ad un agente esterno, detto allergene, che produce una reazione inaspettata, a volte anche molto forte. Gli allergeni possono essere di diversi tipi: quelli che si diffondono maggiormente in primavera possono essere i pollini, ma nella gran parte dei casi sono di natura parassitaria.

I parassiti, come ad esempio le processionarie , le pulci e le zecche , possono essere molto pericolosi per i nostri amici a quattro zampe e provocare forti reazioni allergiche. La cosa migliore che possiamo fare, soprattutto se abbiamo un cucciolo in casa, è prevenire l’allergia, in modo che il cane o il gatto non sviluppi alcuna reazione.

Stare all’aria aperta porta anche a contatti con amici poco desiderati: insetti come api, vespe, acari e pulci, che possono pizzicare l’animale

Incessante senso di prurito, arrossamento della cute e difficoltà respiratorie, insomma, non riguardano solo gli umani proprietari, ma anche cani e gatti. Ci sono casi in cui il proprio cane o gatto mostra chiari sintomi allergici: continuo grattarsi la cute, perdita del pelo, leccarsi sempre la stessa parte e addirittura, in particolare nei gatti, mostrare problemi durante la respirazione.

Segnali che però molto spesso vengono sottovalutati o restano inosservati dal proprietario. Secondo uno studio internazionale condotto dalla Paws, Pet Allergy Worldwide Survey, proprio durante i mesi primaverili, il 44 per cento dei 1269 proprietari intervistati fra Italia, Francia, Germania, Spagna e Stati Uniti, era del tutto ignaro del fatto che i loro animali soffrissero di allergie stagionali. Meno di un proprietario su tre, poi, è stato in grado di riconoscerne i sintomi.

Tra i fattori responsabili, cosiddetti allergeni, possono esserci i pollini, ma quelli più diffusi hanno una natura parassitaria. Oltre ai pollini, assunti per via aerea dal proprio compagno a quattro zampe, a causare reazioni insomma sono soprattutto pulci, zecche, zanzare e pidocchi. Parassiti che fanno la loro comparsa proprio in questo periodo dell’anno, restando i nemici numero uno dei quattro zampe almeno sino ad ottobre. Se i proprietari contrastano i pollini, per i loro animali invece resta da fare i conti anche con insetti e zanzare. È necessario iniziare la prevenzione antiparassitaria già a partire da questo mese. Il nostro clima caldo-umido e le nostre temperature poi agevolano il proliferarsi dei parassiti. Tra i sintomi allergici più fastidiosi ci sono la dermatite atopica nel cane e quella allergica nel gatto. Entrambe caratterizzate da prurito e infiammazione della pelle dell’animale in zone precise, come testa, orecchie e addome. Spesso, se non si interviene in tempo, l’animale può presentare lesioni gravi alla cute per il continuo grattarsi. Per queste forme di allergia si dovrà infine ricorrere a una terapia antibiotica, mediamente per quindici o venti giorni e a prodotti spray che calmino il senso di prurito.

Più grave nel caso del gatto è l’asma felina, caratterizzata, proprio come nell’uomo, da tosse cronica e respiro affannoso. Per curarla si ricorre agli antinfiammatori cortisonici, attraverso compresse o iniezioni intramuscolari. Tra pollini e parassiti, insomma, anche i nostri amici animali avvertono i primi malanni primaverili. Per evitare fastidi che possono essere curati con semplici antinfiammatori, è bene iniziare sin da subito la prevenzione antiparassitaria con frizioni, collari e spray e consultare il veterinario se il cane o il gatto si gratta in continuazione e si lecca sempre la stessa parte del corpo o ancora, se ha difficoltà a respirare.

Ottimi i nostri Antiparassitari naturali per cane e gatto della linea Flyblock : repellenti a base vegetale per proteggere i nostri cani e gatti in modo naturale . Consigliato per una naturale protezione da insetti e parassiti, quali pulci, zecche, zanzare, pappataci e acari.

Restano poi le allergie più comuni e senza stagione, come quelle intestinali, spesso dovute a un’alimentazione errata. Sono però alquanto semplici da isolare, perché provocano evidenti problemi allo stomaco. In questo caso è bene utilizzare dei fermenti lattici e prodotti specifici per lo stomaco :

Ottimo il nostro Vetcare entero buste , un supplemento nutrizionale indicato come coadiuvante per tutti quei soggetti affetti da sintomi di gastroenterite e Vetcare Epato compresse , un supplemento nutrizionale studiato per contrastare gli stati patologici che inducono stress epatico. Grazie alla sua composizione mirata svolge una attività protettiva e rigenerativa sulle cellule del fegato favorendo una generale attività disintossicante su tutto l’organismo.

Se il cane è affetto da gastroenterite è consigliabile   somministrare pasti piccoli e frequenti, integrandoli con vitamine come Vetcare Multivit compresse , un supplemento nutrizionale ad azione energizzante .

Per i problemi riguardanti il pelo potete utilizzare  RISOLTO lesoderma cane e gatto 185 ml : in caso di escoriazioni, lacerazioni, ferite, ustioni o piaghe ; favorisce una rapida cicatrizzazione potenziando le difese immunitarie locali e prevenendo le infezioni ad sostenute dai più comuni patogeni.

Questi prodotti sono disponibili sul sito di e.commerce  www.pharmaanimals.com

 Riassumendo, ecco quali sono i principali sintomi che devono farci sospettare la presenza di un’allergia:

  • senso di prurito;
  • arrossamento della cute;
  • perdita del pelo;
  • problemi respiratori,

 

Le cause

Come per gli umani, anche per cani e gatti l’allergia è una reazione del corpo ad un agente esterno, detto allergene, che produce una reazione inaspettata, a volte anche molto forte. Gli allergeni possono essere di diversi tipi: quelli che si diffondono maggiormente in primavera possono essere i pollini, ma nella gran parte dei casi sono di natura parassitaria.

I parassiti, come ad esempio le processionarie , le pulci e le zecche , possono essere molto pericolosi per i nostri amici a quattro zampe e provocare forti reazioni allergiche. La cosa migliore che possiamo fare, soprattutto se abbiamo un cucciolo in casa, è prevenire l’allergia, in modo che il cane o il gatto non sviluppi alcuna reazione:

La processionaria rappresenta un serio pericolo per i cani che, annusando il suolo, posso venire a contatto o ingerire i suoi peli urticanti con conseguenze anche letali. Ecco cosa fare in caso di contatto.

Cos’è la processionaria? La processionaria è un insetto parassita, con ciclo di vita simile ad una farfalla, che si trova principalmente nelle vicinanze di pini e querce. Da marzo a maggio (ma in alcuni casi anche per tutta l’estate), sotto forma di bruchi, le processionarie scendono dai pini in lunghe file in cerca di un luogo adatto per trasformarsi in larve.

Per quali animali rappresenta un pericolo? La processionaria è molto pericolosa soprattutto per cavalli e cani, i quali possono inavvertitamente venire a contatto o ingerire i peli urticanti che ricoprono il corpo dell’insetto, ad esempio mentre brucano l’erba o annusano il terreno.

I sintomi più gravi sono: improvvisa e intensa salivazione provocata dall’infiammazione della bocca, con ingrossamento della lingua, a volte tale da soffocare l’animale; – distruzione del tessuto cellulare della parte di lingua venuta a contatto con i peli urticanti del bruco; il danno può arrivare a provocare processi di necrosi.

I sintomi secondari sono: – perdita di vivacità del animale; – febbre; – rifiuto del cibo; – vomito e diarrea (anche emorragica).

Cosa fare in questi casi? – Allontanare subito la sostanza irritante dal cavo orale; – effettuare un abbondante lavaggio della bocca con acqua; – recarsi al più presto dal veterinario

Piccole accortezze per la pulizia del nostro cane. Per mantenerlo sano e combattere le allergie più comuni di primavera

Ora che la primavera è sbocciata , è piacevole portare il cane fuori casa , al parco o a passeggio in città, in gita in montagna o al mare. Ma al ritorno in appartamento il nostro amico a 4 zampe avrà bisogno di qualche piccola accortezza legata alla sua igiene personale, soprattutto in questa stagione, quando esplodono i profumi e i colori dei fiori, anche i cani possono presentare i sintomi delle allergie più comuni tra gli uomini, riconoscibili in un suo eventuale prurito o variazioni del respiro. E’ sempre consigliato igienizzare anche la casa in cui vive il vostro animale .

Per l’igiene dell’ambiente domestico , ottimi i nostri prodotti Puff : Puff Igienizzante pavimenti , Puff deodorante per lettiera, Puff deodorante per ambienti e Puff Spray deodorizzante per animali domestici tripla azione , Puff shampoo e balsamo per cane e gatto . Una seria di prodotti di altissima qualità studiati sia per la salute ed il benessere dell’animale sia per la pulizia dell’ambiente domestico in cui vive ed in cui viviamo anche noi.

Questi prodotti sono disponibili sul sito di e.commerce  www.pharmaanimals.com

Consigli per pulizia del cane

Quali sono le parti del cane che tendono a sporcarsi di più? Le zampe, il muso, i denti, gli occhi e il pelo andrebbero controllati quotidianamente, mentre orecchie, unghie e il bagnetto hanno tempi più lunghi e diradati. In generale, vale il consiglio di agire con delicatezza.

L’igiene personale è soprattutto un piacere per il cane e, se accompagnata da due coccole, diventa anche divertente.

Per ripulire le zampe sporche del cane  vanno benissimo le salviette umidificate; per i denti, meglio controllare ogni giorno gengive e dentatura e usare garze sterili, utili anche per gli occhi, dove potrebbero accumularsi le impurità raccolte nel corso delle uscite all’aperto in queste prime giornate calde.

La cura del pelo è un vero piacere per i cani, soprattutto dopo una bella corsa sui prati: una bella pettinata funziona proprio come un massaggio rigenerante. Un paio di volte al mese è meglio dedicarsi alla pulizia delle orecchie e provvedere al taglio delle unghie. Almeno una volta al mese o poco più arriva poi il momento del bagno, una festa di schizzi e di scodinzolate. Puoi decidere di farlo in casa, in giardino oppure di rivolgerti a un negozio specializzato. E ora che le giornate sono più calde, è una ottima occasione, se il meteo lo consente, per asciugarsi all’aria aperta.

Per lavare il cane , ottimo il nostro shampoo Puff per lavare il cane .

Per le orecchie potete utilizzare VETCARE ClorexylOto , E’ una soluzione specifica per l’igiene, detersione ed acidificazione del canale auricolare di cani, gatti, furetti e conigli. Sfruttando le ben note proprietà della clorexidina, risulta utile come trattamento coadiuvante la terapia delle otiti e sermatiti del padiglione auricolare.

Per gli occhi consiglio VETCARE ClorexylEyeClean : ottimo per occhi arrossati, che bruciano e lacrimano

Per il pelo consiglio RISOLTO lesoderma cane e gatto 185 ml , ottimo in caso di escoriazioni, lacerazioni, ferite, ustioni o piaghe; favorisce una rapida cicatrizzazione potenziando le difese immunitarie locali e prevenendo le infezioni ad sostenute dai più comuni patogeni.

Per i denti consiglio RISOLTO spazzolino dentale liquido cane ,   lo spray Sdentale liquido che ci consente di raggiungere rapidamente tutta la superficie della bocca, inclusi gli spazi interdentali ed il colletto dentale.

Rapidamente efficace è estremamente utile nella prevenzione della formazione del tartaro ed a seguito di detartrasi medica. Combatte la flora batterica negativa e lenisce eventuale gonfiore gengivale.

E’ un’innovativa formulazione liquida con estratti botanici selezionati e microrganismi ad azione probiotica utili per l’equilibrio della flora batterica orale.

Questi prodotti sono disponibili sul sito di e.commerce  www.pharmaanimals.com 

 

Fonti :   www.petsblog.it , www.deabyday.tv , Petpassion blog, BauBoys TV

 

Leave a Reply