Vitaros : anche in Italia la crema contro la disfunzione erettile

FOTO VITAROSIndicato per pazienti con una patologia medio lieve, agisce rapidamente, tra 5 e 30 minuti. Già lanciato in Francia e Spagna, Vitaros®, il nuovo farmaco topico per il trattamento dei deficit dell’erezione ha debuttato all’88° Congresso nazionale della Società italiana di urologia (SIU) in corso a Riccione

Sbarca ufficialmente in Italia, Vitaros® (questo il nome commerciale) il primo trattamento topico in crema destinato a chi è affetto da disfunzione erettile. Una patologia che condiziona non poco la sessualità degli uomini e la vita di relazione delle coppie, anche quando episodica o dovuta semplicemente a stress e disturbi psicologici. Un deficit che può presentarsi a qualsiasi età: anche se interessa circa il 10% degli uomini tra i 40 e i 50 anni, il 40% fra i 60 e i 70 anni e il 50% dei soggetti oltre i 70 anni, non risparmia i giovanissimi.

Il principio attivo è l’alprostradil, un vasodiladatore che spinge il flusso sanguineo verso l’apparato riproduttivo maschile procurando l’erezione. Alprostadil rappresenta un’alternativa agli inibitori delle fosfodiesterasi PDE-5 ovvero Sildenafil (contenuto nel Viagra), Vardenafil (contenuto nel Levitra), Tadalafil (contenuto nel Cialis).

Vitaros infatti non è per tutti, è infatti  indicato per quei soggetti con una patologia medio lieve e che non si sono mai approcciati prima a una terapia farmacologica.

Sviluppato negli Stati Uniti, si basa su una nuova tecnologia formulativa che permette l’assorbimento cutaneo del principio attivo (Alprostadil). È già acquistabile in confezione da quattro monodose con prescrizione medica in tutte le farmacie italiane.

Agisce in pochi minuti e fa effetto per oltre un’ora. Comincia a diffondersi anche in Italia questo farmaco per uso topico per il trattamento della disfunzione erettile che colpisce il 13% degli uomini italiani per un totale di circa 3,2 milioni di persone.

Il nuovo prodotto che nel nostro Paese viene gestito dall’azienda farmaceutica Bracco, è già stato lanciato con successo negli anni scorsi in Francia e Spagna e in questi giorni è stato tenuto a battesimo dagli urologi riuniti a Riccione per l’88mo Congresso della Siu.

Vitaros  è acquistabile in farmacia con prescrizione medica e contiene alprostadil, prostaglandina formulata usando una tecnologia americana che moltiplica l’assorbimento cutaneo del principio attivo vasodilatante. Può agire rapidamente, tra 5 e 30 minuti dall’applicazione e il suo effetto permane per più di un’ora.

Vitaros è disponibile in due dosaggi da 200 e 300 microgrammi di alprostadil in 100 mg di crema.

Vitaros deve essere utilizzato in quantità necessaria per raggiungere l’erezione. Ogni contenitore AccuDose di Vitaros è solo monouso e deve essere correttamente smaltito dopo l’uso. La frequenza massima di somministrazione è di non più di 2-3 volte nell’arco di una settimana e solo una volta in un periodo di 24 ore.

Il Vitaros si presenta in confezioni da 4 applicatori monodose e va conservata in frigorifero, ma le buste sigillate possono essere tenute a temperatura ambiente (entro i 25°C) fino a 3 giorni prima dell’utilizzo. Il prezzo è di 48 euro a confezione.

Dal congresso di Riccione è emerso che «il 90,8% dei pazienti che ha usato la crema Vitaros per 8 mesi, in media una volta a settimana, si è detto soddisfatto del trattamento» in base a quanto sottolineato da Ignacio Moncada, direttore Unità urologica dell’ospedale La Zarzuela di Madrid e ordinario di Urologia all’università Francisco De Vitoria della capitale spagnola.

«E’ di sicuro un prodotto particolarmente adatto a pazienti diabetici che hanno già ottenuto buoni risultati con il Viagra o con il Cialis – sottolinea il professor Antonini – In quei casi la crema che ora viene distribuita in Italia ha una buona efficacia ed è consigliata».

Gli effetti indesiderati più comuni (un caso su 10 e oltre) PER LUI sono: dolore locale da lieve a moderato, bruciore o dolore e arrossamento del pene, rash cutaneo, prurito genitale, edema del pene, infiammazione del glande (balantite), formicolio, pulsazioni, intorpidimento, bruciore del pene. PER LEI frequentemente possono verificarsi: lieve bruciore o prurito vaginale, vaginite. La maggior parte degli effetti è di breve durata e si risolve in 1-2 ore. Tutte le informazioni sono facilmente riscontrabili nel documento diffuo dall’Agenzia italiana del farmaco Aifa.

 

Don`t copy text!