Cura dei piedi in estate

foto piediCon la stagione estiva, le scarpe aperte e l’esposizione al sole, i piedi, che spesso dimentichiamo quasi di avere, vengono messi in primo piano. Ecco come averli curati, sani e belli.

Nella cura del nostro corpo, spesso ci dimentichiamo di una parte molto importante: i nostri piedi. Forse perché è la parte più nascosta, o perché durante la stagione autunnale e invernale non si portano scarpe aperte, o difficilmente li esponiamo come in spiaggia durante la prova costume , ma senza di essi non andremmo da nessuna parte. Immaginate di indossare un bel sandalo però con un tallone screpolato, o con qualche piccolo callo sulle dita, o la pelle secca e grigia. Anche chi è poco estimatore del piede, sa che non è una bella immagine. Chiariamo prima che, per quanto riguarda la rimozione definitiva dei calli, vi dovete rivolgere a degli esperti: podologo o centro estetico autorizzato. C’è anche un rimedio della nonna, e qualcuno dice che funzioni, che consiste nel mettere una fettina di limone o due mezzi spicchi d’aglio a contatto con il callo per 3 notti di fila. Se volete potete provare, prima di andare da un professionista, visto che costa molto poco.

Per una corretta cura dei piedi innanzitutto è necessario fare i pediluvi, l’ideale sarebbe tutte le sere. Sono sufficienti 20 minuti in tutto, alternando acqua calda e fredda ogni 5 minuti. All’acqua dovete aggiungere del sale (grosso è meglio), quello da cucina va bene, oppure del bicarbonato (attenzione però che sbiadisce l’abbronzatura) o degli  oli essenziali di menta oppure di lavanda  (li trovate in erboristeria), quest’ultima aiuta anche a combattere l’eccessiva sudorazione.

Durante il pediluvio potete farvi uno scrub , delicato ma mirato, che permette di esfoliare dove più necessario e rendere la pelle liscia. Questi prodotti vanno usati due o tre volte settimana; per le zone più ruvide, come i talloni, potete passare la pietra pomice o quelle lime apposite che trovate in farmacia ed anche al supermercato.

Ora andiamo alla crema idratante, che è la cosa più importante. Se si applica con costanza non solo nutre e dona un aspetto liscio e curato, ma permette alla pelle di ritrovare la sua elasticità e morbidezza e i rischi di formazione o riformazione delle callosità diminuiscono sensibilmente. Esistono prodotti specifici per piedi secchi tra cui scegliere, ma potete anche orientarvi sui prodotti naturali come l’olio di cocco o il burro di karité, noti  per il loro potere altamente nutrienti.

Per la cura dei piedi non dimenticate di fare periodicamente impacchi defatiganti, che permetteranno di lenire l’indolenzimento a fine giornata e aiuteranno a ridurre il gonfiore dovuto alla cattiva circolazione. Scegliete prodotti senza alcool, che possono dare un fresco sollievo momentaneo, ma subito dopo hanno un effetto opposto di calore. Meglio preferire quelli con mentolo, noto per le sue proprietà defaticanti e rinfrescanti.

Tra i deodoranti per piedi sono molto efficaci quelli alla lavanda, adatta a combattere il sudore e i cattivi odori.

Ovviamente per una cura dei piedi completa le unghie devono essere ben tagliate e pulite, la pedicure è fondamentale. Con qualche strumento dedicato si può comodamente fare a casa in modo impeccabile, avrete così piedi perfetti a prova di sandali.

Attenzione ai funghi

La doccia in luoghi pubblici prima o dopo una nuotata nella piscina o dopo aver lasciato la palestra è più rischiosa di quanto si pensi. Se si accede a piedi nudi in questi spazi è possibile contrarre funghi della pelle , una condizione molto fastidiosa e sgradevole che provoca spesso un forte prurito nei piedi. Per evitare, sciacquare sempre i piedi con abbondante acqua avendo cura di tenere le ciabatte nei piedi ed asciugarli bene prima di rimettere i sandali .

Don`t copy text!