Ciliegie e sonno

bigstock-glass-of-cherry-juice-and-plen-47684695-840x560Il succo concentrato di ciliegie (Prunus cerasus) costituisce una fonte naturale di melatonina, una sostanza prodotta dall’organismo umano prevalentemente dall’epifisi (e in misura minore secreta anche dall’ipofisi, dalla tiroide, dalle ghiandole surrenali e dalle gonadi), nota soprattutto per la sua funzione regolatrice dei cicli circadiani (cicli che si compiono nell’arco di 24 ore), tra i quali il ciclo sonno-veglia.

STUDIO CLINICO

Uno studio randomizzato, in doppio cieco e controllato verso placebo, si è occupato di valutare gli effetti del succo concentrato di ciliegie sulla qualità del sonno, verificando se il suo effetto fosse mediato da un aumento dei livelli di melatonina nell’organismo.

I 20 volontari sani coinvolti dallo studio hanno assunto 30 ml di succo concentrato di ciliegie o di succo concentrato di frutta (placebo) per 7 giorni. La qualità del sonno è stata valutata attraverso il campionamento dell’urina prima dell’inizio dello studio e durante tutta la settimana di assunzione del succo, al fine di monitorare i livelli di 6-sulfatossimelatonina, il maggior metabolita dell’ormone.

I soggetti sono stati, inoltre, sottoposti al rilevamento del battito cardiaco per valutare la durata del sonno e del ciclo sonno-veglia e alla compilazione di un apposito questionario: “diario giornaliero del sonno”.

RISULTATI

I risultati dimostrano che nei soggetti a cui era stato somministrato il succo dei frutti di Prunus cerasus, i livelli di melatonina nell’urina sono aumentati del 15-16% rispetto all’inizio del trattamento, mentre nel gruppo controllo non si sono verificati aumenti statisticamente significativi.

Succo di ciliegie-ritmi circadianiI dati relativi al rilevamento del battito cardiaco, elaborati mediante l’analisi Cosinor, hanno consentito di valutare l’andamento del ritmo sonno-veglia dei soggetti, identificandone i parametri mesor (ritmo medio aggiustato per le 24 ore), ampiezza (differenza tra il valore massimo alla acrofase e il mesor), acrofase (picco massimo di concentrazione plasmatica). Non è stata registrata una differenza relativamente al periodo del ritmo circadiano di secrezione della melatonina, ma si è evidenziata la tendenza a un aumento dell’ampiezza e del mesor del ciclo, che corrispondono ad un incremento della concentrazione della sostanza nell’organismo.

Nel gruppo trattato con il succo di ciliegie, ma non nel placebo, è stato riscontrato un incremento del tempo passato a letto (+ 15 minuti), un aumento medio del sonno di 25 minuti e un miglioramento della sua qualità del 5-6%. I soggetti trattati hanno, inoltre, riportato una riduzione della necessità di riposarsi durante la giornata rispetto alle loro consuete abitudini e rispetto al gruppo placebo.

(Howatson G, Bell PG, Tallent J, Middleton B, McHugh MP, Ellis J. Effect of tart cherry juice (Prunus Cerasus) on melatonin levels and enhanced sleep quality. Eur J Nutr 2012, Dec;51(8):909-16.)

CONCLUSIONI

Considerando i risultati ottenuti, il consumo di succo concentrato di ciliegie, fonte naturale di melatonina, si è dimostrato in grado di  influenzare positivamente la durata e la qualità del sonno in soggetti sani e potrebbe rivelarsi utile anche nel trattamento dei suoi disturbi.

Don`t copy text!