Glutatione , il più potente scudo contro malattie e invecchiamento

foto asparagiIl glutatione è la molecola più importante per rimanere in buona salute e prevenire le malattie.

Questo è il segreto per ridurre il rischio di cancro, malattie cardiache e demenza. Questa molecola è necessaria per il trattamento di molte malattie, dall’autismo al morbo di Alzheimer . Poche persone ne sono al corrente.

Più di 89.000 articoli scientifici sono stati scritti, ma ai medici dice poco. Solo una piccola minoranza è a conoscenza del fatto  che la maggior parte dei malati sono in deficit di questa molecola, che compromette il sistema immunitario, rallenta o impedisce la guarigione.

Più di 89.000 articoli scientifici sono stati scritti, ma ai medici dice poco. Solo una piccola minoranza è a conoscenza del fatto  che la maggior parte dei malati sono in deficit di questa molecola, che compromette il sistema immunitario, rallenta o impedisce la guarigione.

Si tratta del più potente antiossiadante nel nostro corpo. Si trova in tutte le cellule e protegge il corpo da:

  • infiammazione,
  • tossine e
  • elementi patogeni.

Il glutatione ha la capacità di legare metalli pesanti, vari solventi e pesticidi. Che li  trasforma così in composti idrosolubili che diventano facilmente evacuati dalla vescica e bile.

Quando il fegato è sovraccarico, è il glutatione che agisce per distruggere le tossine.

Buone notizie e cattive notizie

La buona notizia è che il vostro corpo è in grado di fabbricare il glutatione.   Ha bisogno solo di avere a disposizione alcuni aminoacidi.

La cattiva notizia è che la cattiva alimentazione, inquinamento, tossine, farmaci, stress, invecchiamento, infezioni e radiazioni distruggono le riserve di glutatione.

Quando il tuo corpo non produce abbastanza glutatione, le sue normali funzioni e il sistema immunitario diventano gravemente compromessi.

Il fegato può essere sovraccarico e non in grado di svolgere appieno il suo ruolo nella disintossicazione.

Il corpo allora verrà esposto a una vera e propria disintegrazione su larga scala delle cellule sotto l’effetto dello stress ossidativo , radicali liberi, infezioni e cellule tumorali che possono moltiplicarsi senza incontrare ostacoli.

Normalmente, il glutatione attacca gli agenti cancerogeni e rafforza il sistema immunitario antitumorale . Il glutatione può quindi ridurre il rischio di:

  • cancro alle ossa
  • cancro al seno
  • cancro del colon
  • tumore della laringe
  • cancro ai polmoni

Dopo i 40 di età, i livelli di glutatione  precipitano.

I livelli di glutatione sono in media corretti nei giovani adulti.

A 40 anni, il glutatione scende drasticamente. Se non si fa niente, i livelli di glutatione saranno divisi in quattro tra i 40 ei 60 anni.

A 60 anni le riserve di glutatione hanno raggiunto il loro minimo. E poi rimane a questo livello anche a  70 anni, 80 anni, ecc .

La verdura più ricca di  glutatione è l’asparago Il guaio è che si trova solo in primavera. Quindi non dimenticare di farne una scorta la prossima stagione!

Per un integrazione seria di glutatione durante tutto l’anno, si dovrà ricorrere alla supplementazione.

Il problema del glutatione per via orale

Il glutatione può essere assunto per via orale, ma è scarsamente assorbito dal corpo. Questo è il motivo per cui si consiglia di dare al vostro corpo gli ingredienti in modo che lo fabbrichi da sè. In questo modo il risultato sarà migliore.

Il glutatione è prodotto dal nostro fegato a partire da 3 elementi:

  • Acido glutammico,
  • glicina,
  • e cisteina.

Il nostro corpo non cha difficoltà a raccogliere l’acido glutammico. La Glicina  può essere interessante come integratore alimentare, si tornerà a parlare di questo argomento prossimamente. Ma è la cisteina che è spesso insufficiente per  produrre abbastanza glutatione.

La cisteina è in parte prodotta dal corpo, ma non è sufficiente. Si trova in alimenti ricchi di proteine​​:

  • carne,
  • uova,
  • latticini,
  • aglio,
  • cipolle,
  • peperoni rossi.

Ma per risultati conclusivi, dobbiamo ricorrere ad un integrazione.

Il modo migliore per fornire il vostro corpo di sisteina è quello di utilizzare il suo precursore N-acetilcisteina.

Come indica il nome, la N-acetilcisteina è un derivato della cisteina. In origine era un farmaco ampiamente utilizzato negli ospedali.

Ad esempio, dopo un sovradosaggio di paracetamolo, una dose di N-acetilcisteina può essere somministrata rapidamente incrementare la produzione di glutatione e si impedisce la morte da insufficienza epatica acuta. Ma il suo interesse non è limitato solo al fatto che esso consente di produrre glutatione.

I medici gli hanno trovato molte nuove proprietà . Alla fine, la sua popolarità va ben oltre i confini della medicina convenzionale.

Ora la N-acetilcisteina è ampiamente utilizzato come integratore. E ‘particolarmente famoso tra gli atleti. Essi la utilizzano per aumentare la capacità respiratoria.

N-acetilcisteina contro la bronchite acuta …

Se avete l’influenza o un raffreddore, vi è un’alta probabilità che la situazione si trasforma in bronchite : congestionato muco delle vie respiratorie. Ci si ritrova con la  tosse, respiro sibilante, si è senza facilmente senza fiato.

In questi rari casi, N-acetilcisteina può fare la differenza. Aiuta a fluidificare il muco, decongestionare i bricchi e liberare dalla tosse . N-acetilcisteina può essere usato dai 2 anni, salvo in caso di gravidanza e allattamento.

La bronchite cronica è una infiammazione dei bronchi che dura almeno tre mesi . Il paziente tossisce e sputa regolarmente. La bronchite cronica è legata

  • all’inquinamento,
  • allergie,
  • clima umido,
  • il tabacco, o
  • polmonite ripetuta

Studi hanno dimostrato che la N-acetilcisteina   preso per 3-6 mesi riduce il numero e la durata delle convulsioni in pazienti con bronchite cronica .

La N-acetilcisteina è molto potente

È importante non superare i 600 mg di N-acetilcisteina al giorno per diverse settimane consecutive.

Uno studio sui topi ha rilevato che dosi molto elevate di N-Acetilcisteina somministrata per 3 settimane hanno causato ipertensione polmonare nei roditori . Non è certo che l’effetto sia lo stesso negli esseri umani, ma dimostra come questa sostanza non sia da prendere sotto gamba, è invece molto potente! È meglio attenersi al dosaggio di 600 mg al giorno.

Infine, vi è un altro vantaggio del glutatione e quindi di N-acetilcisteina:possibile effetto positivo sulla durata.

Il glutatione protegge il patrimonio genetico

Più si invecchia, più i nostri telomeri si accorciano. I telomeri sono cappucci di protezione alle estremità dei nostri cromosomi.

Quando i vostri telomeri si accorciano, il vostro materiale genetico è meno protetto. Aumenta il rischio di cambiamenti incontrollati nei vostri cromosomi, e il rischio di cancro.

E ‘stato inoltre osservato che i telomeri corti sono fattori di rischio per

  • l’aterosclerosi,
  • ipertensione,
  • malattie cardiovascolari,
  • Alzheimer,
  • infezioni,
  • diabete,
  • fibrosi,
  • la sindrome metabolica,
  • il cancro, e

Il glutatione ha quindi ha un impatto sull’incidenza della mortalità.

La lunghezza dei telomeri è stata analizzata in 150 persone di età compresa tra 60 anni e più anziani. Coloro che avevano i telomeri più corti avevano una probabilità di morire di malattie infettive 8 volte e tre volte per avere un attacco di cuore. Perché? Poiché le cellule immunitarie non rei riproducono abbastanza rapidamente per lottare efficacemente contro le infezioni.

Un modo semplice ed efficace per conservare la lunghezza dei telomeri è quello di praticare esercizi fisici di alta intensità.. Ma per una maggiore efficacia, è possibile combinare un altro metodo.

Recenti ricerche hanno dimostrato che il mantenimento di buoni livelli di glutatione permette di conservare la dimensione dei telomeri . Questo è un altro modo per prevenire l’invecchiamento grazie al glutatione.

 

Commenti (2)

  1. Di Francesco Francesco 26 Settembre 2017
  2. stefania marchisio 2 Ottobre 2017

Rispondi