Quante ore dormire per riposare bene? Dipende dall’età

FOTO SONNOIl sonno regolare non solo ci permette di riposare e riprendere le forze spese nel giorno precedente ma è anche una importante fonte di benefici per la nostra salute.

Infatti il sonno :

favorisce la riparazione cellulare. Durante il sonno l’organismo compie un lavoro di rigenerazione: aumenta la secrezione dell’ormone GH (ormone della crescita), la cui funzione principale è la sintesi delle proteine, la formazione di nuove cellule, la riparazione delle altre.

abbassa la pressione sanguigna. Vi è una stretta correlazione fra la qualità del sonno e la pressione arteriosa.

conferisce una migliore immunoresistenza. Se siamo ben riposati, il nostro fisico risulta più forte contro gli attacchi dei virus e dei batteri

aumenta le difese contro le malattie cardiovascolari.

riduce la tolleranza al glucosio. Le ricerche pubblicate dall’università di Chicago hanno messo in luce come, in chi dorme bene, comparato con chi dorme in modo insufficiente, l’abbassamento del livello di zucchero nel sangue a seguito di un pasto ricco di carboidrati avviene in un tempo ridotto del 40%

migliora del 30% la capacità di risposta dell’insulina e aiuta nella terapia contro il diabete 2.

rallenta l’invecchiamento. Ricostituisce i livelli ormonali che altrimenti porterebbero ad un invecchiamento precoce, in particolare, contribuisce ad abbassare il livello di cortisolo che regolarmente tende ad aumentare nel corso dell’invecchiamento.

contrasta la perdita di memoria. Studi della Northwestern University riportano che mentre si dorme, si è stimolati a ricordare meglio ciò che si è appreso il giorno precedente fino ad arrivare, di fatto, a migliorare la memoria individuale.

Quante ore dormite per notte? Sono sufficienti per la vostra età? Forse pensate di non riuscire a riposare abbastanza durante la notte, soffrite di insonnia o vi svegliate già stanchi. Ora gli esperti ci indicano per quante ore dovremmo dormire ogni notte in base alla nostra età.

Le nuove raccomandazioni sul numero di ore di sonno arrivano dalla  National Sleep Foundation  degli Stati Uniti. Le indicazioni arrivano dopo due anni di approfondimenti da parte degli esperti, in collaborazione con l’American Geriatrics Society e con l’American Academy of Pediatrics.

Gli esperti hanno analizzato 300 studi dedicati al sonno e hanno tratto le proprie conclusioni, dopo un lungo lavoro, per quanto riguarda il numero di ore di riposo da consigliare ad ogni età. Per ogni fascia di età non si dovrebbe mai superare il limite massimo stabilito.

Da 0 a 3 mesi: la durata ideale del sonno va dalle 14 alle 17 ore

Da 4 a 11 mesi: le ore di sonno raccomandate sono 12-15, ma il range è più ampio, 10-18

Da 1 a 2 anni: dormire 11-14 ore al giorno, il range da mantenere è entro le 9-16 ore

Da 3 a 5 anni: dormire da 10 a 13 ore, non più di 14 ore e non meno di 8

Da 6 a 13 anni: dormire da 9 a 11 ore, comunque non meno di 7 e non più di 12

Da 14 a 17 anni: dormire da 8 a 10 ore, non più di 11 e non meno di 7

Dai 18 ai 25 anni: dormire da 7 a 9 ore, non meno di 6 e non più di 11

Dai 26 ai 64 anni: dormire da 7 a 9 ore, non meno di 6 e non più di 10

Dai 65 anni in poi: dormire 7 o 8 ore, non meno di 5 e non più di 9

Si tratta comunque di raccomandazioni e non di regole ferree. Se ci si sente molto stanchi o in occasioni particolari si può sforare. Tra l’altro il tempo dedicato al sonno dipende molto dall’attività lavorativa svolta e dagli impegni quotidiani. Tenete conto che per un adulto il tempo di riposo ideale secondo gli esperti è di circa 8 ore, ma poi regolatevi a seconda delle esigenze del vostro corpo.

Un adeguato periodo di sonno è altrettanto importante quanto il praticare metodicamente l’esercizio fisico. Dormire non è un peccato!

 

Protezione Copyright Attivata!