Per combattere l’ansia arriva l’ossitocina

foto ossitocinaPer combattere l’ansia, un ottimo strumento è l’ossitocina. Secondo un recente studio americano un nuovo passo verso la ritrovata serenità potrebbe proprio essere l’ormone che apporta, come dimostrato, effetti benefici all’umore. Dalle cure materne all’orgasmo, dal rafforzamento dei legami di coppia a quello dei legami sociali, l’ossitocina è tradizionalmente associata a sentimenti positivi.  Lo studio è stato condotto da ricercatori della Stanford University School of Medicine e dimostra che l’ossitocina regala serenità alla nostra mente.

La ricerca, pubblicata su Molecular Psychiatry, dimostra che livelli troppo bassi di ossitocina portano a crisi di ansia. Per giungere a queste conclusioni, il team di ricercatori americano ha analizzato i livelli di ossitocina in un gruppo di volontari attraverso il prelievo sanguigno e quello del liquido cerebrospinale.  Dean Carson, uno dei ricercatori autori dello studio, spiega che “Per la prima volta abbiamo dimostrato che c’è una stretta correlazione tra i livelli di ormone presenti nei due comparti. Ma ciò che rende questo studio ancor più importante è il dato che riguarda il livello di ansia. Ad una minore concentrazione di ossitocina corrisponde un maggior stato d’agitazione”.  Karen Parker, coordinatrice dello studio, spiega che ora si ha la conferma scientifica che è possibile misurare la presenza di ossitocina con un prelievo del sangue. Sempre la Parker afferma che questo ormone potrebbe diventare la nuova terapia per combattere gli stati di ansia.

L’ossitocina, già noto come l’ormone dell’amore, era già conosciuto come l’ormone che promuove l’attaccamento madre- figlio e le relazioni d’amore tra adulti. I recenti studi, però, hanno dimostrato che può diventare un’arma molto preziosa per combattere l’ansia.

Don`t copy text!