Garcinia Cambogia, effetti e proprietà

foto garcinia cambogiaLa garcinia è la droga ricavata dalle bucce del frutto di Garcinia cambogia. Questa piccola pianta legnosa cresce spontanea negli ambienti tropicali, tipici di Paesi come Vietnam, Cambogia, Filippine e parte meridionale dell’India.

La Garcinia Cambogia è principalmente conosciuta per le sue proprietà dimagranti, ovvero per raggiungere il proprio peso forma ed in oltre è utile per combattere il colesterolo e i trigliceridi.

“La scorza del frutto della garcinia contiene vitamine, carotenoidi, flavonoidi, polisaccaridi, pectine e l’acido idrossicitrico (HCA), in grado di inibire l’enzima ATP citratoliasi, di enorme importanza nella metabolizzazione dei grassi. A differenza del più comune acido citrico, abbondante nei limoni e utilizzato dall’industria alimentare come conservante, l’acido idrossicitrico è estremamente raro in natura e se assunto è in grado sciogliere ed eliminare il grasso in eccesso dall’organismo. Gli studi hanno dimostrato che questo principio attivo blocca la sintesi di acetilcoenzima A, un substrato energetico utilizzato dall’organismo per la sintesi del colesterolo e altri lipidi. La sua assunzione perciò permette di ridurre la produzione di colesterolo e trigliceridi (fino al 27%) a partire dagli zuccheri, per la sua attività ipocolesterolemizzante. Ha inoltre proprietà lassativa secondaria, dovuta, non a un’azione diretta sull’intestino, ma all’azione sul fegato, nel processo di sintesi e smaltimento del grasso.

Inoltre l’organismo, avendo a disposizione una grossa quantità di energia derivante dalla demolizione completa dei grassi, attraverso il ciclo dell’acido citrico, non sente il bisogno di ingerire altro cibo e da qui deriva la diminuzione del senso di fame. La Garcinia, evitando che si formi accumulo di tessuto adiposo, è consigliata in caso di obesità per la sua proprietà dimagrante e coadiuvante nel controllo del peso, nei regimi alimentari dietetici.”

La Garcinia Cambogia andrebbe presa 30-60 minuti prima dei pasti principali. Essendo che il principio attivo per poter apportare un miglioramento metabolico è l’acido idrossicitrico, prenderemo questa quantità come base per calcolare la dose giornaliera. Quindi la posologia di acido idrossicitrico andrebbe dai 250-1000 mg al giorno.

Non sembrano essere presenti effetti collaterali, pertanto si sconsiglia l’assunzione per coloro che soffrono di diabete o per donne gravide. Alcuni soggetti hanno riportato sintomi come mal di testa e gastroenterici.

Don`t copy text!