Biologia Del Capello

Il capello è costituito da due parti fondamentali: il follicolo che sta nella pelle ed il fusto che sta al di fuori. Il follicolo pilifero è un’introflessione dell’epidermide a forma di sacco che presenta una dilatazione in profondità, detta bulbo, che continua con il colletto restringendosi fino allo sbocco sull’epidermide.
Immagine Il follicolo fa parte, insieme al pelo e alla ghiandola sebacea annessa, del complesso pilosebaceo.

Il bulbo pilifero è la parte più profonda del follicolo e, in quelli più lunghi, può arrivare all’ipoderma. È la zona deputata alla generazione di tutte le componenti del pelo e del follicolo pilifero. Intorno alla papilla dermica si costituisce la parte di bulbo che dà vita al pelo formata da uno spesso strato di cellule epitaliali poliedriche e indifferenziati che costituiscono la matrice del bulbo. Tali cellule, in maniera analoga allo strato basale dell’epidermide si riproducono differenziandosi in cheratinociti che formano le tre strutture del pelo: midolla, cuticola e corteccia. Appena sopra la matrice è presente lo strato di differenziamento, la zona cheratogena. La cheratinizzazione delle cellule termina a livello del colletto follicolare[2]. Le cellule più periferiche, invece, vanno a costituire le pareti del follicolo pilifero. I melanociti, invece, anch’essi presenti in questa regione, si dispongono radialmente intorno alla papilla e si insinuano con i loro prolungamenti attraverso le prime file di cellule soprastanti e sono la causa del colore del capello.

Don`t copy text!