Estate pazza, aumentano i casi di malanni fuori stagione

foto estate pazzaIl virologo: “Quest’anno si stimano 50mila casi di simil-influenza a settimana, contro i 20-25mila delle passate stagioni. Si tratta di forme veicolate da adenovirus e da coronavirus”

Le follie meteorologiche che hanno rubato l’estate agli italiani non piacciono ai vacanzieri, ma fanno felici i virus. I connazionali colpiti da malanni simil-influenzali sono “praticamente raddoppiati: quest’anno si stimano 50mila casi a settimana, contro i 20-25mila delle passate stagioni. Ovviamente parliamo comunque di valori bassi, ma molto più alti del solito”. Lo spiega all’Adnkronos Salute Fabrizio Pregliasco, virologo dell’università degli Studi di Milano.

Uomini e donne, grandi e bambini: nessuna categoria sfugge quest’anno all”influenza fuori stagione’. “Si tratta di forme veicolate da adenovirus e da coronavirus – precisa l’esperto – che però hanno anche la peculiarità di associarsi spesso a complicanze più serie, come otiti fastidiose”.

E mentre si affaccia all’orizzonte l’incubo ambrosia, “la maggiore incidenza di forme simil-influenzali potrebbe creare qualche problema ai nuovi allergici. Mentre infatti i ‘veterani’ dell’allergia all’ambrosia sanno distinguerne bene i sintomi – avverte Pregliasco – le ‘new entry’ potrebbero fare confusione”.

Leave a Reply