L’Argania spinosa e il suo olio prezioso

Argania-spinosa-3
L’argania è un albero dai rami spinosi, longevo (può vivere fino a 200 anni) e assai resistente, essendo in grado di tollerare un clima secco ed estremo con temperature comprese tra i tre e i cinquanta gradi centigradi. Originario della zona sud-occidentale del Marocco, rappresenta una fonte di ricchezza e sostentamento essenziale per una regione minacciata da povertà e abbandono costanti. Con ogni sua parte l’argania contribuisce alla microeconomia dei villaggi presso cui cresce: le sue foglie servono da nutrimento a cammelli e capre; il legno del tronco fornisce materiale necessario all’edilizia locale; i gusci del frutto vengono bruciati funArgan-Fruit-Anatomygendo da carburante; dai suoi frutti, che sono bacche ovali, fusiformi, contenenti una noce estremamente dura che racchiude tre “noccioli”, i quali vengono sottoposti a spremitura, si ottiene, mediante un processo laborioso che fino a poco tempo fa veniva interamente realizzato a mano, un olio dal colore giallo puro e dallo spiccato aroma di nocciola. Si tratta di un olio dall’indiscutibile valore, dovuto in parte alle rese incredibilmente basse (occorrono ben 100 chilogrammi di frutti secchi per ottenere da 2 a 3,2 chili di olio), e in parte alle numerose proprietà in esso contenute e alle applicazioni a cui si può prestare per la bellezza e per la salute di pelle e capelli. L’olio di argan è, infatti, ricco di acidi grassi insaturi, tra cui l’acido oleico (43-49%) e acidi grassi essenziali importantissimi come l’acido linoleico della serie Omega 6 (29-36%), flavonoidi e tocoferoli (vitamina E) che gli conferiscono notevoli proprietà idratanti, nutrienti e protettive nei confronti delle aggressioni esterne. L’elevato grado di insaturazione rende l’olio molto fluido, con un ottimo effetto idratante, di integrazione della parte grassa del film idroacidolipidico naturale che riveste la cute, con conseguente inibizione dell’evaporazione dell’acqua, cui l’epidermide è fisiologicamente soggetta. La vitamina E presente nell’olio di argan ripara le membrane cellulari dall’azione dannosa dei radicali liberi e svolge un effetto anti-age. L’olio di argan, inoltre, svolge la rara funzione di dinamizzatore cutaneo, ovvero di riattivatore delle funzioni vitali delle cellule. Se usato in modo costante, l’olio di argan può, in tal senso, contribuire al miglioramento del tono muscolare del viso, attenuare la comparsa delle rughe, rendere liscia la pelle, mimetizzare le occhiaie e ridurre l’irritabilità cutanea. In virtù delle sue proprietà nutrienti, restitutive e protettive, l’olio di argan viene impiegato come sostanza funzionale sia in creme per il viso e per il corpo, indicate in particolare per il trattamento di pelli atone e avvizzite, a cui conferisce tono ed elasticità, sia in prodotti destinati alla cura dei capelli, in cui interviene per apportare nerbo e lucidità a capelli impoveriti, fini e sfibrati.

Protezione Copyright Attivata!