Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

In vacanza con gli amici a 4 zampe

foto animaliSeconda parte

Il trasporto in auto e moto    

Tratto da: Codice della Strada, D.L. vo 30 aprile 1992, n° 285 ART. 169: TRASPORTO DI PERSONE, ANIMALI E OGGETTI SUI VEICOLI A MOTORE 1. In tutti i veicoli il conducente deve avere la più ampia libertà di movimento per effettuare le manovre necessarie per la guida. ……… omissis…. 6. Sui veicoli diversi da quelli autorizzati a norma dell’art. 38 del D.P.R. 8 febbraio 1954, n° 320 (2), è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. E consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione Generale della M.C.T.C. ART. 170: TRASPORTO DI PERSONE, ANIMALI E OGGETTI SUI VEICOLI MOTORE A DUE RUOTE 1. Sui motocicli e sui ciclomotori a due ruote il conducente deve avere libero uso delle braccia, delle mani e delle gambe, deve stare seduto in posizione corretta e deve reggere il manubrio con ambedue le mani, ovvero con una mano in caso di necessità per le opportune manovre o segnalazioni  5. Sui veicoli di cui al comma 1 è vietato trasportare oggetti che non siano solidamente assicurati, che sporgano lateralmente rispetto all’asse del veicolo o longitudinalmente rispetto alla sagoma di esso ovvero impediscano o limitino la visibilità al conducente. Entro i predetti limiti, è consentito il trasporto di animali purché custoditi in apposita gabbia o contenitore.

(2) Regolamento di Polizia Veterinaria

Oltre alle leggi vigenti sull’argomento………….. Se il cane è più piccolo può, essere posizionato sul sedile posteriore e assicurato con apposite cinture di sicurezza. Ricordiamo di eseguire ogni tanto delle soste per far bere il nostro amico e per permettergli di fare i bisogni, sempre tenendolo al guinzaglio. Se effettuate soste sotto il sole , per brevi minuti, tenete sempre aperti i finestrini. Se il vostro Amato soffre di mal d’auto, rivolgetevi al vostro medico veterinario di fiducia.

 

Il trasporto in treno (da www.trenitalia.com)

Sui treni delle “FERROVIE DELLO STATO” è possibile viaggiare con il proprio animale. In particolare, i cani di piccola taglia, i gatti ed altri piccoli animali domestici da compagnia (custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni non superiori a 70x30x50) sono ammessi gratuitamente nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni. Nel caso di treni effettuati con materiale ETR 450 il contenitore va tenuto sulle ginocchia. E’ ammesso un solo contenitore per ciascun viaggiatore. E’ inoltre consentito, per singolo viaggiatore, il trasporto di un cane di qualsiasi taglia, munito di museruola e guinzaglio: – sui treni Espressi, IC ed ICN sia in prima che in seconda classe – sui treni Regionali nel vestibolo o piattaforma dell’ultima carrozza, con esclusione dell’orario dalle 7 alle 9 del mattino dei giorni feriali dal lunedì al venerdì; – nelle carrozze letto, nelle carrozze cuccette ordinarie e comfort e nelle vetture Excelsior ed Excelsior E4 per compartimenti acquistati per intero. In tali casi per il trasporto del cane è necessario acquistare un biglietto di seconda classe al prezzo previsto per il treno utilizzato ridotto del 50%. Per il servizio cuccetta, VL o Excelsior è dovuto un biglietto per treno espresso di 2^ classe ridotto del 50%  Il trasporto è ammesso, previa riservazione al momento dell’acquisto del biglietto dell’accompagnatore. In nessun caso gli animali ammessi nelle carrozze possono occupare posti destinati ai viaggiatori e qualora rechino disturbo agli altri viaggiatori l’accompagnatore dell’animale, unitamente all’animale stesso, su indicazione del personale del treno, è tenuto ad occupare altro posto eventualmente disponibile o a scendere dal treno. Il cane guida per i non vedenti può viaggiare su tutti i treni gratuitamente senza alcun obbligo. IMPORTANTE: Per tutti i cani è necessario essere in possesso del certificato di iscrizione all’anagrafe canina (o del “passaporto” del cane per i viaggiatori provenienti dall’estero), da esibire al momento dell’acquisto del biglietto per l’animale, ove previsto, ed in corso di viaggio. Se trovati sprovvisti del certificato a bordo treno si è soggetti a penalità e si deve scendere alla prima fermata.

 

Il trasporto in aereo ( da www.alitalia.com)

Non vuoi separarti dal tuo cane, gatto o canarino nemmeno durante le vacanze? Alitalia dà il benvenuto a bordo anche a loro! Ecco tutto quello che c’è da sapere per un volo in piena regola.

Cani e gatti

Per viaggiare negli stati membri dell’Unione Europea, i cani e i gatti devono essere muniti di:

  • un passaporto rilasciato da un veterinario, che riporti le vaccinazioni e lo stato di salute dell’animale
  • un tatuaggio leggibile o un sistema elettronico di identificazione (transponder)
  • Ricorda inoltre che:
  • gli animali di età inferiore ai 3 mesi, quindi non ancora sottoposti al vaccino antirabbia, non possono viaggiare in Europa
  • per l’ingresso in Svezia è obbligatorio anche il trattamento antiparassitario contro echinococco e zecche
  • nel Regno Unito e in Irlanda non è consentito il trasporto di animali nè a bordo, né in stiva, né come merce
  • in alcuni paesi vigono divieti o limitazioni all’introduzione di alcune specie animali
  • il trasporto di cani guida per passeggeri non vedenti e/o non udenti è gratuito e senza limiti di peso; per maggiori informazioni visita la pagina dedicata all’assistenza prevista per i passeggeri non udenti e non vedenti.

Volatili

Per prevenire la diffusione dell’influenza aviaria, l’Unione Europea e il Ministero della Salute hanno disposto il divieto assoluto di accettazione di volatili da compagnia originari dei paesi asiatici, di Turchia, Russia, Sud Africa, Romania e di tutti gli stati della penisola balcanica. Ricordiamo, inoltre, che per motivi si sicurezza sanitaria, non è possibile trasportare pappagalli e pappagallini.

Trasporto in cabina o in stiva?

L’animale domestico è soggetto al pagamento di un supplemento rispetto alla normale franchigia.  Il valore del costo del supplemento riportato nelle tabelle sottostanti è da intendersi per singola tratta e nelle seguenti valute: EUR o equivalente in moneta locale da Europa, Africa, Giappone; USD o equivalente in moneta locale da USA, Sud America; CAD o equivalente in moneta locale da Canada.

Italia Europa, Est Europa, Nord Africa Medio Oriente Giappone e Cina  Nord America, Canada, Sud America, Africa Centrale
Animali in cabina (Peso fino a 10 kg inclusa gabbia e cibo) 20 50 (75 dal 1/5/11) 120 (200 dal 1/5/11) 120 (200 dal 1/5/11) 120 (200 dal 1/5/11)
Animali in stiva (Peso fino a 75 kg inclusa gabbia e cibo) 20 50 (75 dal 1/5/11) 120 (200 dal 1/5/11) 120 (200 dal 1/5/11) 120 (200 dal 1/5/11)

 

 

POLICY PER BIGLIETTI EMESSI FINO AL 31/08/10

Italia Europa, Est Europa, Nord Africa Medio Oriente Asia, Sud America Nord America, Canada, Sud America, Africa Centrale
Animali in cabina (Peso fino a 10 kg inclusa gabbia e cibo) 20 40 70 100 130
Animali in stiva (peso tra 10-32 kg inclusa gabbia e cibo) 50 70 120 150 150
Animali in stiva (peso tra 32-74 kg inclusa gabbia e cibo) 50 + 5 per kg 70 + 15 per kg 120 + 20 per kg 150 +  30 per kg 150 + 150 per 23 kg

 

Il trasporto in cabina è soggetto a specifiche condizioni:

  • l’animale deve rimanere per tutto il viaggio in un trasportino che non superi queste dimensioni:
    • 40 cm di lunghezza
    • 20 cm di larghezza
    • 24 cm di altezza
  • il trasportino deve consentirgli di stare in posizione comoda, di potersi girare e accucciarsi; dev’essere ben aerato, impermeabile e robusto
  • il trasportino può trasportare fino a 5 animali della stessa specie, a condizione che il peso totale (compreso il cibo e il trasportino stesso) non superi gli 10kg
  • nel caso in cui non siano rispettate le suddette condizioni oppure se l’animale arreca disturbo ai passeggeri, il Comandante titolare del volo può farlo trasferire nella stiva.
  • Il trasporto di cani guida per ciechi e per sordi, a condizione che tale menomazione sia comprovata da certificato medico, è gratuito. Per tali cani non è necessario il contenitore, nel caso di trasporto in cabina, purché essi siano muniti di museruola e guinzaglio.

 

Poiché il servizio non è disponibile su tutti gli aeromobili e le dimensioni massime imbarcabili variano a seconda dell’aeromobile utilizzato, è importante informarsi in anticipo contattando il Numero Unico 06 2222.  Ti consigliamo di presentarsi in aeroporto con congruo anticipo rispetto all’orario di partenza del tuo volo, per consentire il disbrigo delle pratiche d’imbarco in tempo utile.

 

Trasporto in nave e traghetto

Per il trasporto in nave o traghetto non esistono norme valide universalmente. È quindi opportuno informarsi presso l’Agenzia Viaggi che emette il biglietto sulle condizioni stabilite dalla Compagnia di Navigazione riguardo il trasporto. Per cani e gatti in genere il passaggio nave è gratuito; può, però, essere vietato l’accesso alle cabine ed altre aree riservate ai passeggeri, così come può essere richiesta la loro sistemazione in spazi a loro riservati.

A titolo esemplificativo, si riporta quanto disposto dalla Tirrenia Navigazione:

È consentito il trasporto di cani e gatti al seguito. I cani debbono essere muniti di museruola e durante il viaggio vengono alloggiati nel canile di bordo. I gatti debbono essere sistemati in gabbie o cesti a cura del passeggero. Il mantenimento e la cura degli animali durante il trasporto sono a carico e rischio del proprietario. Per gli animali che viaggiano a seguito passeggeri è richiesta la seguente documentazione:

  • per tutti i collegamenti: certificato veterinario attestante che l’animale non è affetto da malattie;
  • per i soli collegamenti con la Sardegna: certificato veterinario di vaccinazione antirabbica”.

N.B. Non è specificato da chi deve essere rilasciato il certificato sanitario.

 

Guida alla scelta delle pensioni Se proprio dobbiamo lasciarli a casa, è necessario cercare un posto per loro. Le pensioni generalmente rappresentano il luogo ideale dove i nostri amici a quattro zampe potranno trascorrere la vacanza. Prima di lasciare l’animale in qualsiasi pensione è opportuno fare un sopralluogo per sincerarsi della validità dei servizi offerti. Alla pensione bisognerà consegnare la fotocopia del LIBRETTO SANITARIO, un foglio dove sono riportate le abitudini alimentari e il comportamento dell’animale.

Infine, visitando il sito Regioni Italiane (http://www.dogwelcome.it/index.php?pkg=norme_multe&task=dettaglio_sezione&idSezione=3)

è possibile inserire tutti i siti internet non istituzionali relativi a strutture ricettive, alberghi, hotel, campeggi ove e possibile soggiornare con i tuoi amici a quattro zampe.

Baubeach : sito dedicato agli animali in spiaggia. Offre indicazioni sulle strutture che accolgono i cani, i ristoranti ed i veterinari quando si è in villeggiatura. L’associazione si occupa di educazione al comportamento e soluzioni contro il randagismo. http://www.baubeach.it

DOGWELCOME : sito dedicato agli animali in spiaggia. Offre indicazioni sulle strutture che accolgono i cani, i ristoranti ed i veterinari quando si è in villeggiatura. L’associazione si occupa di educazione al comportamento e soluzioni contro il randagismo. http://www.baubeach.it

Petz.it : Tutto sul mondo degli animali, consigli, link, foto, forum, giochi, filmati, inserzioni, alimentazione, allevamento, veterinario, chat, possibilità di inserire inserzioni, elenco dei migliori agriturismi, ristoranti, spiagge che accettano cani. http://www.petz.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi