Lampone

lamponiIl Rubus Idaeus, più comunemente conosciuto come “lampone” è un arbusto che appartiene alla famiglia delle rosacee; essendo luglio il mese principale per la raccolta, vorrei parlarvi delle proprietà salutari di questa pianta, molto spesso sconosciuta o comunque sottovalutata e dai molteplici usi.

Partiamo dal frutto, globoso, di colore dal rosso al rosa, con una leggera peluria è costituito di acqua per più dell’80%, da carboidrati, da proteine, da molti minerali come magnesio, sodio, fosforo, potasso, zinco, e da vitamine.

Dal punto di vista nutrizionale si può vedere quando sia ricca la varietà di sostanze utili al nostro corpo, specie in estate per combattere il caldo e gli stress ossidativi dall’esposizione solare. Nel campo della salute trovano invece impiego come rinfrescanti delle vie intestinali e del tratto urinario, con una spiccata attività diuretica, e protettrice dei vasi capillari. Il succo secondo tradizione popolare è utile per gargarismi lenitivi ed usato nelle bibite come aromatizzante. Trova impiego anche come calmante naturale per i dolori mestruali molto intensi. Gli infusi e decotti delle foglie invece sono noti per attività simile a quella dei frutti, come l’attività diuretica, astringente in caso di dissenteria ed antinfiammatoria specie per le afte in bocca.

Stimolando le contrazioni uterine invece sono sconsigliati alle donne in gravidanza.

A questo punto sorge spontaneo chiedersi perché molte persone ricercano in piante dai nomi e dalle forme esotiche quelle proprietà salutari che possiamo ritrovare in un frutto classico, semplice e soprattutto a Km zero come il lampone.

Don`t copy text!