Come dare sollievo a piedi affaticati e doloranti

foto piediI piedi sono una estremità molto importante del nostro corpo, ne sono il sostegno. Spesso, però, facciamo subire loro un eccessivo affaticamento, che provoca fastidiose infiammazioni e dolori. Le cause possono essere molteplici: una giornata fuori casa, magari indossando tacchi alti o calzature non idonee, lunghi spostamenti, un peso corporeo superiore alla norma. Non dobbiamo mai sottovalutare il problema dei piedi doloranti. A lungo andare, infatti, questo disturbo, se trascurato, può anche diventare cronico. In questo breve articolo potrete trovare alcuni consigli su come dare sollievo ai piedi affaticati e doloranti, con tecniche fai da te estremamente benefiche ed economiche.Per prima cosa, ricorrete al classico pediluvio, un rimedio basilare per sciogliere le tensioni muscolari e lenire i dolori. Mettete, quindi, a bagno i piedi in acqua molto calda per circa quindici o venti minuti. All’acqua potete aggiungere una manciata di sale grosso, cha ha un forte effetto defaticante, detergente, antibatterico e cicatrizzante, oppure due cucchiai di bicarbonato, rinfrescante e battericida. Potete anche combinare i due componenti. Un altro metodo è aggiungere all’acqua della menta piperita, un filtro di tè verde e dell’estratto di olio di pino, che creano un immediato effetto rinfrescante, emolliente e rilassante. A voi la scelta. L’importante è che, quando avrete i piedi in ammollo, ogni tanto li muoviate per godere dei benefici massaggi dell’acqua; questo sistema aiuterà maggiormente a sciogliere tutte le tensioni, donando un effetto salutare e rilassante non solo ai piedi, ma a tutto il corpo.

Per chi desiderasse un pediluvio “tecnologico”, esistono in commercio delle vaschette idromassaggio, che svolgono un’azione rilassante e defaticante, in acqua sia calda sia fredda, semplicemente addizionando oli essenziali e sali da bagno. Esistono anche delle vasche elettrolitiche, munite di un dispositivo che ionizzerebbe i sali nell’acqua, per eliminare le tossine in eccesso. Sull’efficacia di questo ultimo sistema, però, sono ancora molti i dubbi e le perplessità della comunità scientifica, quindi ne sconsigliamo l’utilizzo.

Una volta terminato il vostro pediluvio, asciugate bene i piedi e massaggiateli con l’ausilio di creme emollienti.  Potete anche realizzare un composto di estratto di menta, olio di pino e qualche foglietta di rosmarino, mescolarlo in un contenitore e frizionarlo accuratamente sotto la pianta del piede, sui polpastrelli e tra le dita.  Sentirete un immediato effetto benefico.  Continuate il massaggio, premendo con vigore la pianta del piede con il pollice, accarezzando il tallone e spingendo delicatamente le dita verso l’alto.  Questo tipo di massaggio servirà per riattivare la circolazione.

 In ultimo, consigliamo anche un facilissimo esercizio di stretching, che donerà un ulteriore sollievo ai vostri piedi affaticati. Per eseguirlo correttamente, dovete sedervi, afferrare i piedi e portarli alternativamente sopra alle ginocchia per cinque minuti, massaggiandone, nel frattempo, la pianta.
A questo punto, eventuali dolori di affaticamento e stanchezza dovrebbero essersi leniti o dovrebbero addirittura essere scomparsi del tutto. Siete pronti per riprendere a camminare.

Non dimenticare mai:Dolori persistenti possono indicare patologie di diversa natura. In questi casi, è meglio rivolgersi ad un medico.

Protezione Copyright Attivata!