L’ernia ombelicale

L’ernia ombelicale appare come un piccolo rigonfiamento a livello della cicatrice ombelicale.ernia ombelicale

E’ un piccolo problema che nella maggior parte dei casi si risolve spontaneamente.

COS’E’

Nella parte interna della parete addominale, dove si trovavano i vasi sanguigni che collegavano la circolazione fetale a quella materna, rimane dopo la nascita un’apertura detta “anello ombelicale”che scompare in breve tempo. A volte però, per la non completa maturità dei muscoli addominali, l’anello stenta a chiudersi e una parte di intestino si affaccia verso l’esterno creando un rigonfiamento che è proprio l’ernia ombelicale. Le dimensioni di questo rigonfiamento sono variabili da 1-2 cm fino a 5 cm e pur essendo presente dalla nascita tende ad essere più evidente dopo alcune settimane e sembra sporgere maggiormente durante sforzi come l’evacuazione o un pianto prolungato. Se l’ernia viene compressa rientra nella parete addominale. L’ernia ombelicale si presenta più frequentemente nella razza nera e nei neonati prematuri che hanno la muscolatura addominale meno sviluppata.

CURE

Non esistono cure, si deve solo pazientare, se l’ernia non supera i 2 cm sparirà in alcune settimane altrimenti se ne andrà entro l’anno e le sue dimensioni si ridurranno man mano che la muscolatura addominale si rinforzerà. Se l’ernia dovesse persistere oltre l’anno allora sarà necessario intervenire chirurgicamente. Lo strozzamento di questo tipo di ernia è un’eventualità remota. Non bisogna utilizzare monete, cerotti o fasce per comprimere l’ernia, non servono e sono dannosi per la cute delicata del bambino.

Don`t copy text!