Erbe e spezie in cucina, un aiuto alla salute

Sapori speziati e erbe aromatiche : oltre al piacere del palato questi aromi rendono la vostra cucina più salutare. Se si aggiungono spezie in cucinaquindi alle ricette di tutti i giorni spezie ed aromi con più generosità , i piatti ne guadagneranno in gusto e salute.

Oggi molte erbe e spezie sono di uso comune per esaltare il gusto dei cibi e renderli più digeribili. Le spezie hanno proprietà benefiche per il nostro organismo, per questo è utile conoscerle ed imparare ad utilizzarle nelle nostre ricette, anche al posto di altri condimenti ai quali siamo maggiormente abituati.

In generale tutte le erbe aromatiche sono infatti ricche di vitamine e sali minerali. Oltre a conferire gusto e aroma ai cibi, questi preziosi elementi permettono di ridurre notevolmente l’uso del sale da cucina, il cui abuso porta spesso a patologie da non trascurare.
Ma quali sono queste proprietà benefiche?

Le erbe aromatiche ad esempio stimolano i processi digestivi, poiché aumentano la produzione di saliva, favoriscono maggiore lavoro ai succhi gastrici, e impediscono le fermentazioni intestinali.
Erbe e spezie in cucina

In che modo e a quale scopi possono essere utilizzate erbe e spezie in cucina?
La prima regola da seguire per le erbe è quella di utilizzarle sempre fresche e aggiunte a crudo negli ultimi momenti di cottura, questo perché gli oli essenziali contenuti evaporano con il calore del fuoco perdendo quindi le loro benefiche proprietà.

Per esaltare invece l’aroma di alcune spezie è bene soffriggerle prima in poco olio e poi aggiungerle al piatto che devono aromatizzare: il cumino, il cardamomo, lo zenzero, il coriandolo sono perfetti per questo trattamento. Le spezie difficili da macerare invece come la cannella e il macis hanno bisogno di essere cotte insieme ai cibi e poi tolte prima del consumo.

E’ importante non dimenticare mai che il segreto di una buona ricetta non è solo negli ingredienti, ma nella una cottura lenta e lunga per insaporire ben bene tutte le preparazioni. Per questo una pentola di coccio è l’ideale: con un buon coperchio, mantiene bene il calore, non fa attaccare i cibi e consente di limitare al massimo l’impiego di grassi nella cottura, e soprattutto aiuta a distribuire uniformemente gli aromi.. E poi, è anche comoda perchè, a cottura ultimata, la si può usare anche come piatto di portata.

Erbe e spezie per la conservazione dei cibi

Vi siete mai chiesti ad esempio perché viene usato del pepe nel salame, oppure i chiodi di garofano per non far irrancidire le mele? In realtà oltre a rendere più gustose le nostre preparazioni e aiutarci nella digestione alcuni tipi di erbe come il rosmarino, l’aglio, la salvia, il timo la noce moscata e tante altre impediscono la proliferazione della flora batterica, sono dunque utilissime per la conservazione dei cibi. Ecco quali sono le erbe e le spezie più usate in cucina, e quali utilizzi se ne possono fare per i piatti più gustosi.

Le erbe

Dette anche erbe aromatiche, sono quelle prese dalle foglie e dagli steli delle verdure, sono generalmente coltivate negli orti o trovate allo stato selvatico, fresche in primavera e in estate ma le troviamo tutto l’anno perché coltivate nelle serre. Si parla di basilico, aglio, alloro, del rosmarino, della salvia, dell’origano, della cipolla, del prezzemolo, del peperoncino e tanti altri. Ecco quali sono le principali erbe usate in cucina.

AGLIO : si usa nelle insalate, nelle carni, nei sughi. Proprietà: anticoagulante – riduce il colesterolo – antibatterico – abbassa la pressione arteriosa.

PREZZEMOLO: si usa per insaporire legumi, insalate di mare, patate. Proprietà: diuretico – ricco di vitamina C – calcio – ferro

BASILICO : si usa con minestre – mozzarelle – carni – sughi – insalate – pomodori. Proprietà: digestivo antispasmodico

CAPPERO : si abbina con carne – pesci lessati – salse – pizze e frittate. Proprietà: stimola l’appetito – si conserva sotto sale o aceto.

DRAGONCELLO : si usa per insaporire insalate, salse e per aromatizzare l’aceto. Insaporisce minestre, piatti a base di pesce, carne. Si usa anche secco per arrosti e sulle carni alla griglia. Proprietà: stomachico – digestivo.

ERBA CIPOLLINA : si usa con insalate – minestre – sughi e patate lesse. Proprietà: depurativo e diuretico – può sostituire l’aglio.

ALLORO : si usa con sughi – brodi di carne e pesce – conserve – marinate. Proprietà: aromatizzante, aperitivo, antispasmodico.

MENTA : utile per la preparazione di bevande dissetanti. Proprietà: stimola la secrezione gastrica, digestiva, antitossica.

ORIGANO E MAGGIORANA : si usano con tutte le carni e i pesci – carni in umido – pizze – formaggi freschi – melanzane – intingoli – ripieni. Proprietà: stimolano la digestione, favoriscono il sonno e combattono i disturbi gastro-intestinali.

ROSMARINO : si usa per pesci – crostacei – arrosti – carni – pizzaiole – carni alla griglia – sughi. Proprietà: digestivo, stimola il fegato.

PEPERONCINO : si usa per tutte le carni. Proprietà: stimolante gastrico, diuretico, antifermentativo intestinali, ricco di vitamina C.

SCALOGNO : si usa con minestre – sughi – insalate. Proprietà: diuretico – depurativo.

TIMO : si usa con carne, pesce e cacciagione. Proprietà: balsamico – depurativo – facilita la digestione.

SALVIA : si usa con pesce – brodi – frittelle – fegato. Proprietà: aromatica, facilita la secrezione gastrica, protegge il fegato, balsamica e stimolante.
Le spezie
Le spezie si ricavano da alcune piante aromatiche e che provengono da paesi tropicali. Di ogni pianta vengono utilizzate parti diverse, secondo il tipo di spezia, come le corteccie, o i bottoni floreali, gli stimmi o i semi. Ma vediamo quali sono le principali spezie che possono esservi utili per insaporire i vostri piatti!

ANICE : si usa per arrosti e dolci. Proprietà: stimola l’appetito – favorisce la digestione – antifermentativo.

CANNELLA : si usa per i dolci, ma anche per le carni tipo l’agnello. Proprietà: contro la stanchezza – stimola la circolazione, la digestione e il sistema immunitario -aromatizzante.

FINOCCHIO : si usa per la pasta con le sarde, per le carni grasse, per la porchetta. Proprietà: stimola l’appetito – favorisce la digestione.
si usa con zuppe, vegetali e risotti. Proprietà: alto contenuto di vitamina A, ha anche un alto contenuto in vitamine B1 e B2.

ZENZERO : si usa con la carne, la cacciagione e pesce ( crostacei) e anche per preparare dolci secchi Si usa anche per profumare bevande, salse. Proprietà: tonico – antisettico – ha un alto contenuto in vitamina C.

PEPE : si usa con carne, salse, paste e minestre. Proprietà: diuretico, stimolante la produzione di succhi gastrici.

CORIANDOLO : si usa per le mele al forno, legumi, pesce, maiale, agnello. Proprietà: stomachico – antifermentativo – stimolante –

NOCE MOSCATA : si usa per ricotta e spinaci, nei ripieni di ravioli e tortellini, per profumare i dolci, nel vin brulé ma anche per preparare punch. Proprietà: Stimola la digestione, blocca le fermentazioni intestinali.

Leave a Reply