La sesta malattia

La sesta malattia è una malattia esantematica, ma come si distingue dalle altre?

 

COS’E’

La sesta malattia, detta anche esantema critico o roseola infantum è una malattia esantematica, virale che si chiama così perchè scoperta dopo altre cinque malattie esantematiche, tipiche dei bambini.

E’ causata da un herpes virus, l’herpes virus umano di tipo 6B. Questo virus circola principalmente in autunno e ad inizio primavera.

Colpisce soprattutto i bambini dai sei ai ventiquattro mesi; prima dei sei mesi i piccoli sono protetti dagli anticorpi ricevuti nel grembo materno o tramite il latte materno.

Può colpire adulti con abbassamento delle difese immunitarie come le donne in gravidanza, ma pur passando al feto non crea problemi.

L’incubazione dura da cinque a quindici giorni poi si ha la fase precedente l’esantema che dura tre o quattro giorni e infine l’eruzione cutanea che si risolve in 48 ore.

La trasmissione avviene per via aerea o per contatto con le secrezioni del malato che è contagioso i tre-quattro giorni prima della comparsa dell’esantema.

 

SINTOMI

Inizialmente il bambino presenta febbre alta tra i 39°C e i 41°C e i bimbi predisposti possono manifestare convulsioni.

Si hanno anche malessere generale, mal di gola, raffreddore ed irritabilità.

Possono ingrossarsi i linfonodi di collo e testa.

Dopo tre-quattro giorni scompaiono questi sintomi e appare l’esantema prima sul tronco poi su collo, testa, viso ed arti compresi mani e piedi.

L’esantema è costituito da maculo-papule rossastre, grandi quanto una capocchia di spillo che divengono bianche al tatto e spesso sono circondate da un alone bianco. Non danno prurito

Dopo 48 ore l’eruzione cutanea sparisce e possono tornare malessere ed irritabilità oltre a dolori articolari.

 

CURE

Essendo virale, la malattia regredisce spontaneamente e non crea problemi. Quando compare l’esantema non si è più contagiosi e si può tornare in comunità.

E’ utile somministrare paracetamolo per abbassare la temperatura corporea e per contrastare l’irritabilità dei piccoli.

Importante è reidratarli in quanto la febbre alta fa perdere liquidi.

Sono rare le complicanze come la meningoencefalite e l’epatite fulminante.

 

CONSIGLI

La sesta malattia si risolve spontaneamente, ma colpendo bambini molto piccoli, è molto fastidiosa,il bambino ha febbre alta ed è irritabile.

Proprio per questo è molto utile il paracetamolo che abbassando la temperatura calma il piccolo e anche i genitori che vedono il loro cucciolo malato, magari per la prima volta.

Leave a Reply