Sindrome del letargo

Cos’èsleep

E’ una condizionde del nostro fisico che si presenta nel periodo del passaggio inverno-primavera, facendoci sentire stanchi, irritabili, e stressati

 

Sintomi

Nel periodo in cui la natura si desta, circa sei italiani su dieci sono colpiti da stanchezza cronica, aumento dell’irritabilità e difficoltà di concentrazione. Nei casi più gravi potrebbero manifestarsi anche attacchi d’ansia e un po’ di depressione. Questo perchè nell’inverno è stato accumulato stress psicofisico per il lavoro per molti, e per altri purtroppo vista la crisi anche per la

dog

mancanza dello stesso; errate abitudini alimentari, ed assunzione di cibi ricchi in calorie; per l’inverno che mai è arrivato; per i vari virus influenzali e para-influenzali; per il prossimo cambio dell’ora; tutto questo potrebbe sembrare poca cosa rispetto alla sindrome del letargo. Questa condizione può perdurare anche un paio di mesi. Ma come mi accorgo di esserne colpito? L’effetto più evidente è il momento in cui scendiamo dal letto: ci sentiamo più stanchi di quando siamo andati a dormire. Statisticamente le persone più soggette alla sindrome sono quelle più longilinee e che soffrono abitualmente di pressione bassa.

 

Cura

Fermo restando che non esistono farmaci veri e propri per curarla, vi darei alcuni semplici consigli per aiutare il nostro corpo a recuperare più rapidamente e tornare in forma.

– Al lavoro: imporsi una breve pausa ogni due ore per evitare di accumulare troppo stress.

– Attività fisica: almeno 30 minuti al giorno, anche una semplice passeggiata, magari in un parco o comunque a contatto con il verde; non valgono i giri per le vetrine!

– Attività mentale: la parola d’ordine è “staccare”: almeno 30 minuti se non qualcosa di più da dedicare alle proprie passioni, leggere, cucinare, uscire con gli amici…

– Cura di sè: un bel bagno caldo, una nuotata in piscina, un taglio ai capelli, provare un nuovo cosmetico, un salto dall’estetista o dal parrucchiere. Qualunque cosa, nei limiti delle proprie possibilità, che vi fà sentire più coccolati, fatela.

– Alimentazione: regolarità, non saltare i pasti o colazione, prendersi, mi scuserete la rima, il tempo giusto per mangiare con gusto. Preferire pasti leggeri, evitare le abbuffate. E per chi ci tiene alla prova costume, perché non incominciar adesso a ridurre le calorie per non dover soffrire più avanti a perdere quei Kg di troppo?

– Vestiti: mai come in questa stagione, uscendo con il freddo al mattino e trovandosi al pomeriggio con quasi 20°, occorre vestirsi a strati, o come si usa dire, a cipolla.

– Riposo: alle prime difficoltà a prendere sonno, o se avete frequenti risvegli, parlatene con il vostro farmacista o medico, sapranno consigliarvi al meglio. Se non dormite, non riuscirete a ricaricarvi bene per il giorno dopo, peggiorando il quadro sintomatologico complessivo. Dormite almeno 7 ore al giorno.

– Integratori: evitate di assumere dosi eccessive di vitamine, caffè, energizzanti. Per la sindrome da letargo vi consiglio l’uso della fitoterapia con l’eleuterococco, che trovate in qualunque farmacia, parafarmacia ed erboristeria, al dosaggio di una capsula prima di colazione ed una prima di pranzo, per un totale circa di 500 mg di polvere di eleuterococco al giorno. Il dosaggio massimo è di 1 gr al giorno. Anche se è un prodotto naturale, vi consiglio comunque di non eccedere nel dosaggio e di segnalare subito al medico o farmacista qualunque effetto avverso e sospenderne l’uso. Una valida allternativa è anche la pappa reale.

– Omeopatia: come già segnalato in articoli precedenti, ritenendo l’omeopatia assolutamente priva di ogni rigore scientifico, non riporto nessuna indicazione in merito.

 

Consiglio

Bilanciare bene i propri impegni quotidiani, miscelando con cura riposo e attività. Dedicarsi qualche minuto al giorno per se stessi ed alimentazione un po’ più leggera. E cercare di sorridere fin da quando suona la sveglia per affrontare più sereni la giornata, tanto lo sappiamo che qualcuno prima o dopo ci metterà i bastoni tra le ruote!!

Give a Comment

Ad Blocker Rilevato!

Il sito è gratuito grazie agli advertising e alla poca pubblicità che trovate automaticamente nelle pagine. Ti chiediamo per permetterci di dare sempre un miglior servizio di disabilitarlo ed inserirci nella lista dei siti consentiti.

Refresh