Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Wellness

Sollievo dalla congestione nasale grazie all’acqua di mare ipertonica

Condividi con:

Il naso chiuso o, più tecnicamente, congestione nasale è un sintomo fastidioso che si registra in numerose patologie che interessano le vie respiratorie. Si tratta di una condizione essenzialmente caratterizzata da accumulo di muco all’interno delle cavità nasali e infiammazione dei tessuti che le rivestono.

PER OGNI CAUSA …

Il processo infiammatorio può essere determinato da diverse cause: dal semplice raffreddore all’ipertrofia adenoidea, passando per riniti, sinusiti e allergie di varia natura.

… UN RIMEDIO

Quando, per esempio, il naso chiuso è determinato da un’allergia (ai pollini o di altro tipo), la somministrazione di farmaci antistaminici determina una decongestione nasale in tempi piuttosto rapidi.
Quando l’ostruzione nasale è causata da ipertrofia adenoidea, il tipo di intervento dipende dalla specifica situazione. Nel caso di infiammazione acuta delle adenoidi, fra i rimedi più comunemente prescritti vi sono farmaci antibiotici ad ampio spettro e cortisonici (da assumersi oralmente oppure tramite aerosol). Laddove la condizione di ipertrofia adenoidea assuma carattere di cronicità, si rende necessario considerare l’intervento di asportazione delle adenoidi (adenoidectomia).
Nel caso più comune di naso chiuso legato a una delle cosiddette malattie da raffreddamento, i rimedi farmacologici più indicati al trattamento dell’ostruzione nasale e della sintomatologia generale correlata sono il paracetamolo, l’acido acetilsalicilico e i farmaci antinfiammatori non steroidei (come, per esempio, l’ibuprofene).

UN SOLLIEVO PER TUTTE LE CAUSE ( ACQUA IPERTONICA)

A prescindere dalla causa scatenante l’infiammazione delle mucose respiratorie, si può ottenere un immediato sollievo dalla congestione nasale attraverso l’utilizzo di spray o flaconcini di soluzione ipertonica, una soluzione caratterizzata da una concentrazione di sali superiore a quella delle nostre cellule. La soluzione ipertonica, che in alcuni casi viene ottenuta impiegando acqua di mare allo stato puro, richiama, per processo osmotico, l’acqua che si trova in eccesso nella mucosa nasale e diluisce il muco rendendolo più fluido. In genere questa soluzione viene consigliata dal medico per lavaggi nasali o irrigazioni in caso di raffreddore in bambini ed adulti. È sufficiente spruzzare un po’ di soluzione ipertonica nel naso quando si è raffreddati per ottenere lo stesso effetto dei vasocostrittori (gocce nasali o spray nasali a base di efedrina), ma senza andare incontro ai medesimi effetti collaterali.

L’acqua ipertonica può essere addizionata con altre componenti per potenziare la sua efficacia. Tra queste figura l’olio essenziale di eucalipto, utilizzato come antisettico e antinfiammatorio, nonché per le sue proprietà fluidificanti del catarro. In questo caso si tratta di prodotti destinati a soggetti adulti.

Indicati, invece, sia negli adulti sia nei bambini in età pediatrica sono prodotti che combinano all’acqua ipertonica l’acido ialuronico, noto per le sue proprietà emollienti e protettive. L’impiego di acido ialuronico, nello specifico, dona al prodotto un’attività di protezione delle cellule dalla disidratazione, riducendo il rischio di secchezza e microlesioni all’interno delle cavità nasali che possono incorrere in caso di forti raffreddori, riniti allergiche e sinusiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *