Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Come fare a non ingrassare durante le feste

Condividi con:

Panettone, torrone, dolci, frutta secca, salumi, vini e super-alcolici: sono i principali cibi responsabili dell’aumento di peso durante le feste natalizie.

Ma come si può fare a rispettare la tradizione senza ingrassare? Ecco qualche consiglio.

La cosa bella delle festività è che si sa esattamente quando cadranno. La settimana prima è bene evitare dolci e grassi e adottare una dieta disintossicante e ipocalorica con pochi carboidrati, zero dolci ma tanto pesce, formaggi magri, verdura e carne magra. Dieta da ripetere tra Natale e Capodanno.

Le feste di Natale prevedono una vigilia festosa la sera del 24, oppure un pranzo il giorno di Natale e un altro pranzo il giorno di Santo Stefano. Proseguendo ci rimettiamo a tavola per festeggiare l’ultimo dell’anno, il pranzo del primo, poi il giorno della Befana. Bene che vada, abbiamo festeggiato 5 ricorrenze che prevedono cene o pranzi decisamente festaioli ed abbondanti. Ognuno di questi pasti può “pesare” da 3000 a 6000 calorie (Kcal).

Cominciamo quindi a regolarci e prometterci che durante i giorni “di mezzo” rispetteremo il nostro bilancio calorico. Per non farci del “male” decidiamo anche che se festeggiamo la vigilia non festeggeremo allo stesso modo il giorno di Natale e viceversa, visto che anche il giorno di Santo Stefano ci darà un’altra occasione per stare a tavola. Dopo aver festeggiato e mangiato fino a notte fonda l’ultimo dell’anno, cerchiamo di moderare il pasto del primo gennaio e festeggiamo solo il giorno della befana.

Evitiamo poi di uscire di casa a stomaco vuoto perché si corre il rischio di iniziare a sgranocchiare patatine aspettando la cena od il pranzo. Facciamo uno spuntino con yogurt o frutta fresca a metà mattina o a metà pomeriggio, per evitare di arrivare affamati al pranzo oppure al cenone.

Se si inizia con il buffet, scegliamo un piatto piccolo e riempilo di cibi sani come verdure oppure mini-panini e pizza ed evitiamo di chiacchierare vicino al buffet sgranocchiando noccioline .

Controlliamo le porzioni ed evitiamo di servirci due volte, prediligendo sempre le verdure e facendo attenzione ai condimenti come panna e burro.

ATTENZIONE AGLI ALCOLICI: non tutti lo sanno, ma gli alcolici contengono le cosiddette calorie “vuote”, che non apportano nutrienti ma, appunto, solo calorie.

Per esempio, un bicchiere di vino bianco contiene mediamente 70 kcal, un bicchiere di vino rosso mediamente 75 kcal, un bicchierino di amaro mediamente 314 kcal, un bicchiere di champagne mediamente 87 kcal. Va bene sorseggiare lo champagne per i brindisi ma durante il pasto è meglio bere acqua, che è anche un ottimo rimedio spezza-fame.

Ricordiamoci sempre che a Natale si festeggia con le persone care, non ci si abbuffa. Cerchiamo quindi di non stare seduti tutto il tempo, ma di alzarsi per chiacchierare e socializzare con le persone che non vediamo tutti i giorni.

Evitare di portare a casa gli avanzi e dopo il pranzo cercate di uscire a fare una passeggiata per smaltire le calorie in eccesso: per esempio aggiungere all’attività che si fa ogni giorno una camminata di 30 minuti ad una velocità moderata di circa 4 km orari. In questo modo si può smaltire, al ritmo di 3 calorie al minuto, l’eccesso calorico assunto onorando le feste.

Rispondi