Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Garcinia Cambogia: un aiuto per la dieta?

Condividi con:

E’ ora della prova costume, ma eccovi un piccolo approfondimento su una pianta con funzione dimagrante conosciuta negli ultimi anni: la Garcinia Cambogia.

E’ una pianta chde cresce nelle regioni costiere dell’India centro-meridionale, di cui viene utilizzata la buccia dei frutti. Il costituente chimico principale dell’estratto secco è l’acido idrossicitrico, con piccole quantità di mucillagini, pigmenti, zuccheri e acidi alfa e beta garcinolici.garcinia-cambogia4

COME FUNZIONA?

All’interno delle cellule, nelle nostre centrali “di energia”, cioè nei mitocondri avviene un ciclo di reazioni chimiche detto ciclo di Krebs attraverso il quale viene prodotto ATP (la principale “moneta” con cui la cellula “paga” le reazioni chimiche che necessitano di energia) ed altre sostanze tra cui l’acido ossalacetico; quest’ultimo è il primo dei prodotti di partenza per la sintesi dei grassi che verranno immagazzinati nei tessuti adiposi. In questo stadio entra l’acido idrossicitrico della Garcinia, inibendo l’azione dell’enzima  ATP-citratoliasi che sintetizza l’acido ossalacetico, e quindi va a limitare la produzione di grassi destinati ai depositi. Inoltre viene stimolato a livello epatico la sintesi del glicogeno a partire dal glucosio con un deciso aumento di concentrazione nel deposito di questo zucchero. Ricevendo segnali dell’accumulo nel fegato del glicogeno, il cervello va ad inibire il senso di fame ed attivare quello di sazietà poiché le riserve di energia sono di nuovo ad hoc.  Va comunque detto che questa sensazione è molto incostante e non avviene per molti soggetti. Non sono noti effetti collaterali degni di nota.

QUANTITA’ DA ASSUMERE

Viene consigliato per l’estratto secco titolato in acido idrossicitrico minimo al 50% secondo farmacopea francese una posologia di 10-15 mg/Kg suddivisi in due somministrazioni come per molti prodotti naturali preferibilmente lontano dai pasti

CONCLUSIONI

Dimagrire-con-la-Dieta-veganaPuò essere un valido aiuto per una dieta dimagrante insieme ad una buona alimentazione ricca di frutta e fibre, senza mai dimenticare che il controllo di quanto cibo ingeriamo e soprattutto l’attività fisica sono fondamentali se vogliamo perdere quei due o tre Kg in pochi giorni prima del mare. Altrimenti rimane sempre consigliabile sentire un parere medico se volete perdere qualche Kg in più per farvi dare una dieta bilanciata.

Rispondi