Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Sonno e Sogni

Incubi e malesseri

Condividi con:

Terminiamo in questa terza parte l’intervista con la Dott.ssa Forte* analizzando se e come i sogni possono dare indicazioni sul nostro stato di salute

D: I sogni possono indicare malessere o stati patologici, “segnali” che il nostro corpo usa per comunicarci che qualcosa non va?

R: Mente e corpo costituiscono entità inscindibili: di frequente la vita onirica del soggetto risulta, infatti, legata alla sua vita diurna.

Escludendo patologie di origine prettamente organica, in ambito psicologico le disfunzioni legate al sonno (insonnia, ipersonnia, agitazioni o interruzioni del sonno ed incubi) sono riscontrabili nei disturbi da stress (come il disturbo post-traumatico o acuto da stress ed il disturbo d’ansia generalizzata) e nei disturbi dell’umore (come i disturbi bipolari o la depressione maggiore).

Il Disturbo d’Ansia Generalizzato, per esempio, è un disturbo cronico comune, che può condurre ad una menomazione considerevole, in quanto caratterizzato da un’ansia non riconducibile ad un particolare oggetto o ad una particolare situazione.incubo

L’ansia generalizzata può essere determinata sia da fattori individuali che familiari o da eventi specifici della vita, e viene definita “una paura senza il suo oggetto”, in quanto spesso può presentarsi anche senza un reale motivazione o un imminente pericolo.

Le persone che ne soffrono temono e trovano estremamente difficile controllare le loro preoccupazioni e, a causa della tensione muscolare persistente, possono quindi sviluppare emicrania, palpitazioni, vertigini ed appunto insonnia.

La sensazione di angoscia, generata spesso da una recente separazione che ha compromesso la sicurezza emotiva, è continua ed è accompagnata dalla paura che accada qualcosa a se stessi o ai propri familiari, a discapito anche del tranquillo andamento del sonno.

In generale, modificazioni della personalità con alterazioni nella sfera emozionale, come sintomi depressivi, appiattimento dell’affettività o fluttuazioni umorali, determinano sensibilità alle variazioni dell’ambiente esterno, causando irrequietezza, ansietà, alterazione della concentrazione, ipersensibilità alla luce ed ai suoni durante il giorno e sonno agitato da incubi durante la notte.

Gli incubi, infatti, possono derivare da disturbi psicologici nel momento in cui si manifestano da lungo tempo, con temi ricorrenti, e si ripropongono anche negli orari diurni.

Sono espressione della difficoltà da parte della persona di adattarsi psicologicamente ad accadimenti sia positivi che negativi della sua vita e potrebbe essere utile richiedere un consulto psicoterapico, con l’obiettivo di capire il significato sottostante a questi episodi e di risolvere i disturbi collegati agli stessi.

 

A questo punto vorrei ringraziare a nome mio e di tutti per la preziosa collaborazione la Dott.ssa Cinzia Forte.

 


Dott.ssa Cinzia Forte

Insegnante a tempo Indeterminato di Scuola dell’Infanzia- Vicepresidente della “Commissione Asilo Nido” della città di Mondovì- Socio ITP (Istituto Torinese di Psicologia).

Psicologa abilitata all’esercizio della professione con laurea quinquennale in Psicologa clinica e di comunità; master di specializzazione in “Psicologia Giuridica Civile e Penale” e corso di perfezionamento in “Psicopatologia Clinica”.

Marco Rossaro

Laureato in farmacia svolge la sua professione come farmacista e divulgatore come health counselor. Appassionato di tecnologia e da sempre sostenitore di una cultura del benessere attraverso la sinergia chimica-natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *