Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Pasta all’ossido di zinco per lenire la pelle di tutte le età

Condividi con:

pasta-ossido

La pasta all’ossido di zinco è specificatamente indicata per proteggere e lenire la pelle irritata ed arrossata degli adulti e dei bambini. Protegge le zone di pelle esposte al contatto con pannolini, agenti atmosferici, a frequenti lavaggi e ad altri irritanti di natura fisico-chimica.
Le paste sono preparazioni semisolide per applicazioni cutanee che contengono, finemente disperse nella base, che può essere acquosa od oleosa, polveri in grandi proporzioni (30-70%). Le polveri incorporate nelle paste svolgono in genere un’azione di adsorbimento di essudati cutanei. A volte le paste possono contenere anche sostanze dall’azione antisettica, quali acido borico e zolfo.

Zinco ossido pasta cutanea (F.U. XI), 25 g

  • Zinco ossido
  • Talco
  • Glicerina
  • Acqua depurata          ana 6,25 g

In un mortaio si mescolano lo zinco ossido ed il talco opportunamente setacciati. Le polveri si levigano su piastra con la glicerina aggiunta in porzioni successive. Alla fine si addiziona l’acqua poco a poco mescolando fino a completa omogeneizzazione.

Per glicerina si intende la forma derivata del glicerolo (sostanza pura) che si trova in commercio. Essa viene utilizzata in numerose formulazioni ad uso dermo-cosmetico in virtù delle sue capacità idratanti, lubrificanti ed emollienti nei confronti della cute. È un liquido viscoso, incolore, miscibile con acqua e alcol che si ottiene come sottoprodotto nel processo di saponificazione dei grassi o per idrolisi degli stessi. Mentre in petrolchimica si può ottenere sinteticamente partendo dal propilene. Al suo interno viene incorporata la  polvere di talco, un sale inorganico, costituito principalmente da silicato di magnesio e piccole percentuali di silicato di alluminio, caratterizzato da una buona capacità di assorbimento dell’umidità e degli oli. La sostanza funzionale introdotta in questa formulazione è data dall’ossido di zinco, composto chimico inorganico solido a temperatura ambiente, dalle proprietà antiirritative, dovute alla sua capacità di formare sulla cute una barriera protettiva, volta ad impedire le irritazioni. Ciò rende lossido di zinco un prodotto prezioso non solo per la cosmesi neonatale ma anche per la cosmesi degli adulti: le sue proprietà lenitive e cicatrizzanti sono, infatti, ottime per la pelle acneica e arrossata di tutte le età. Per queste sue caratteristiche, formulazioni a base di ossido di zinco possono essere utili anche in caso di piaghe da decubito.

La pasta si applica in piccole quantità 2-3 volte al giorno nelle zone interessate, al comparire delle prime manifestazioni di irritazione cutanea o come prevenzione nelle aree delicate a rischio. Si raccomanda di evitare il contatto con le mucose e gli occhi.

Condividi con:

Rispondi